December 20, 2018 / 1:21 PM / 4 months ago

Giorgetti: Tria era per deficit a 1,6% come Ue, è al 2% perché "ci siamo scazzottati"

ROMA, 20 dicembre (Reuters) - Il target di deficit/Pil 2019 a 2,04% è frutto non solo di un compromesso con l’Europa ma anche con il ministro del Tesoro, Giovanni Tria, che puntava all’1,6%.

Lo ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti.

“La proposta del 2% non era di Tria, che voleva l’1,6% proposto dall’Unione europea. Siamo arrivati al 2 perché ci siamo scazzottati”, ha risposto l’esponente leghista alla stampa estera a chi chiedeva se fosse valsa la pena fare una lunga trattativa per tornare al punto voluto dal ministro dell’Economia.

Giorgetti ha poi detto che il governo con i 5 Stelle “va avanti finché si fanno le cose previste” nonostante i sondaggi molto favorevoli alla Lega, osserva il sottosegretario, potrebbero suggerire al partito di Matteo Salvini di chiamare elezioni anticipate.

Le Lega è indicata oltre il 30% dei consensi da tutti i sondaggi.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below