November 22, 2018 / 11:36 AM / a month ago

Manovra, Di Maio esclude correzione prima di Europee, deficit massimo 2,4

ROMA, 22 novembre (Reuters) - Il vice premier Luigi Di Maio ha escluso che il governo possa correggere la manovra di bilancio che è stata bocciata da Bruxelles prima delle elezioni europee di fine maggio.

Parlando a margine alla Camera, il leader del M5s ha ribadito che il deficit previsto al 2,4% per il 2019 è un limite massimo che non verrà superato e che l’obiettivo delle privatizzazioni, pari a un punto di Pil, non prevede la vendita di asset partecipati dallo stato considerati “gioielli di famiglia”.

Ieri la Commissione europea ha detto che la legge di bilancio non rispetta i criteri previsti dalle regole Ue per il calo del debito aprendo all’avvio di una procedura per deficit eccessivo.

Il vice premier Di Maio crede che vi siano margini di dialogo con Bruxelles, ma dice che il governo non è disposto a fare “macelleria sociale”.

La Ue, dice Di Maio, non può chiedere al governo di tradire gli italiani.

(Giuseppe Fonte)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below