November 20, 2018 / 9:38 AM / a month ago

Tria: Guardia Finanza determinante per verifica requisiti reddito cittadinanza

ROMA, 20 novembre (Reuters) - Fiamme Gialle in campo contro eventuali furbetti che puntino al reddito di cittadinanza senza averne diritto.

Lo ha garantito Giovanni Tria, ministro del Tesoro dal quale dipende direttamente la Guardia di Finanza.

“In prospettiva sarà determinante il contributo che il corpo fornirà per la verifica dei requisiti dei destinatari del reddito di cittadinanza”, ha detto Tria intervento a una manifestazione della Gdf.

Il governo, sulla spinta del Movimento 5 Stelle, ha promesso a partire dalla primavera 2019 la distribuzione di un reddito di cittadinanza da 780 euro mensili a persona per i disoccupati e coloro che pur lavorando siano sotto la soglia di povertà.

Non è ancora chiaro il meccanismo per l’assegnazione del benefit che dovrebbe comunque essere vincolato all’impegno a trovare un lavoro attraverso i centri per l’impiego.

L’intervento della Guardia di Finanza dovrebbe stanare eventuali abusi.

Tra il 2019 e il 2021 la manovra ha stanziato circa 7 miliardi annui per la distribuzione del reddito di cittadinanza.

(Angelo Amante)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below