November 9, 2018 / 3:48 PM / 7 days ago

PUNTO 1-doBank, in 9 mesi salgono risultati, asset e collection, bene titolo

MILANO, 9 novembre (Reuters) - doBank ha archiviato i primi nove mesi con ricavi, ebitda e utile in crescita, nonché asset in gestione e collection in aumento.

I ricavi netti, dice una nota del gruppo, sono saliti del 10% a 145,9 milioni di euro. L’ebitda si è attestato a 54,4 milioni (+30%), con un ebitda margin del 33,6%, e l’utile netto a 34,8 milioni (+29%).

Presentanto i risultati del primo trimestre il management vedeva sul 2018 un ebitda margin superiore al 33%.

A fine settembre doBank aveva in cassa 37,5 milioni e vantava un Cet1 ratio del 29,1% (24% un anno prima).

Il gross book value degli asset in gestione è salito a 83,5 da 78,9 miliardi un anno prima. Da inizio anno doBank ha acquisito mandati di servicing per circa 12,1 miliardi. Le collection sono cresciute dell’8% a 1,334 miliardi. Il collection rate a fine settembre (incassi degli ultimi dodici mesi in rapporto al gross book value di fine periodo), escludendo i nuovi mandati in gestione, si attesta al 2,5% (2,4% al 31 dicembre 2017 e al 30 giugno 2018).

Per quest’anno, recita la nota, doBank, “attraverso l’ottenimento di nuovi mandati di gestione per un ammontare compreso tra 15 e 17 miliardi e il miglioramento dell’efficienza operativa, prevede di raggiungere incassi superiori a 2 miliardi di euro e, anche per il contributo dei servizi ancillari, ricavi lordi per oltre 230 milioni. Si prevede che la crescita dei ricavi sarà accompagnata da un’espansione della marginalità operativa, un’elevata generazione di cassa e un dividend payout pari almeno al 65%”.

Il piano al 2020, annunciato il 19 giugno, indicava una crescita media annua dell’ebitda del 15%, nonché nuovi portafoglio di sofferenze in gestione per circa 15 miliardi.

L’amministratore delegato Andrea Mangoni conferma gli obiettivi, sottolineando che “è già stata raggiunta la parte bassa della guidance 2018”.

GUARDA A M&A

Mangoni e gli altri rappresentanti del management che hanno risposto alle domande degli analisti — il direttore finanziario, Manuela Franchi, e il chief servicing officer, Fabio Balbinot — hanno più volte ribadito la ricerca di opportunità di M&A, tra cui il portafoglio di oltre 8 miliardi e la piattaforma di gestione dei crediti di Banco Bpm.

L’AD ha descritto l’attuale mercato delle npe: “C’è un numero elevato di transazioni di media grandezza, in diversi casi con coinvolgimento delle piattaforme. Non ci sono segnali di rallentamento”. Una slide illustra la pipeline delle transazioni attualmente sul mercato, che vedono, oltre a Banco Bpm, tre portafogli di UniCredit (per un totale di circa 4 miliardi) e tre di Mps (per 4,7 miliardi), più altri deal minori. Presenti anche tre transazioni di secondario, ovvero project Poppy di Credit Agricole (5,4 miliardi), project Beyond the clouds di Crc & Bayview (2 miliardi) e altri cinque portafogli (2,4 miliardi complessivi).

Mangoni indica in 240 miliardi l’ammontare del mercato del servicing di npl in Italia, dicendo di attendersi flussi netti per 84 miliardi quest’anno, per 20 miliardi nel 2019 e 13 miliardi nel 2020.

In fase di decollo il mercato degli utp, dove doBank si è posizionata con convinzione. Il mercato in Italia, secondo le stime di doBank, quest’anno dovrebbe attestarsi a 18 miliardi per poi superare quota 25 miliardi.

Confermato infine il posizionamento in Grecia, mercato ancora in fase iniziale ma in crescita.

Buona la reazione del titolo: attorno alle 16,25 sale del 3,53%, a 9,8350 euro, dopo un massimo di 10,03 euro.

Per leggere il comunicato integrale, i clienti Reuters possono cliccare su

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana, con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon le parole “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below