November 7, 2018 / 2:59 PM / 9 days ago

PUNTO 1-BFF Group, in 9 mesi salgono utile e crediti, Cet oltre target

(Aggiunge dettagli da conference call, aggiorna andamento titolo)

MILANO, 7 novembre (Reuters) - BFF Banking Group (Banca Farmafactoring) ha archiviato i primi nove mesi con un utile netto rettificato in aumento, crediti verso la clientela e volumi in crescita, nonché coefficienti patrimoniali superiori ai target.

L’utile netto rettificato, si legge in un comunicato, si è attestato a 58 milioni di euro, in crescita del 6% rispetto a un anno prima.

L’utile rettificato è calcolato al netto di costi relativi al Tier II, pari a 0,8 milioni, e svalutazioni addizionali sul portafoglio di crediti in run-off del business polacco di factoring verso le Pmi per 1,1 milioni; il dato comprende 15 milioni di minori interessi di mora incassati. L’utile netto contabile è sceso a 58 milioni da 68,3 milioni.

I crediti verso la clientela sono cresciuti del 17%, a 3,026 miliardi. I volumi acquistati sono aumentati del 17%, a 2,959 miliardi. Il margine di interesse rettificato è salito dell’8%, a 126 milioni. Il margine di intermediazione rettificato ammonta a 131,2 milioni. A fine settembre il fondo degli interessi di mora fuori bilancio non transitati in conto economico ha raggiunto quota 362 milioni (+3%).

Inoltre, a fine settembre il total capital ratio era pari al 17,1%, al di sopra del target di gruppo (15%), e il Cet1 ratio si attestava al 12,1%, escludendo 58 milioni di utile netto del periodo e al netto dell’effetto negativo mark-to-market del portafoglio HTC&S.

Nel corso della ocnference call di presentazione dei conti, l’amministratore delegato di BFF, Massimiliano Belingheri, ha sottolineato che la banca ha una linea di credito di 500 milioni non utilizzata. Prosegue, inoltre, la riduzione del portafoglio di titoli di stato: -25% nei nove mesi.

A fine settembre, ha detto l’AD, BFF aveva “una capacità di dividendo pari a 0,34 euro per azione”. Sull’esercizio 2017 il gurppo ha distribuito un dividendo di 0,492 euro.

Il direttore finanziario, Carlo Zanni, si è soffermato sugli npl, che a fine settembre ammontavano a 36 milioni, pari all’1,2% dei prestiti netti, “quasi interamente dovuti ai comuni in dissesto”. Il quadro dei crediti impaired netti contempla anche utp per 10,4 milioni e past due per 124,4 milioni, di cui 30 milioni sono tornati performing o sono stati recuperati dopo il 30 settembre.

Intervistato da Reuters il 31 ottobre scorso, Belingheri aveva preannunciato di essere positivo sul 2018.

Reazione positiva del titolo: attorno alle 15,55, BFF guadagna il 3,19%, a 4,6640 euro, dopo aver toccato un massimo di 4,7840 euro.

Per leggere il comunicato integrale, i clienti Reuters possono cliccare su

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana, con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon le parole “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below