October 2, 2018 / 6:51 AM / 3 months ago

BTP, spread sale fino a 296 pb, tasso decennale 3,41%, max da marzo 2014

MILANO, 2 ottobre (Reuters) - Nuovo avvio di seduta pesante per il mercato obbligazionario italiano, sotto pressione da venerdì, dopo l’annuncio della decisione del governo italiano di voler alzare il deficit/Pil al 2,4% nel prossimo triennio, in violazione delle regole di bilancio Ue.

Nei primi illiquidi scambi, il tasso del decennale italiano è schizzato a 3,41% da 3,31% del finale di seduta di ieri , massimo da marzo 2014. Lo spread con l’analoga scadenza del Bund si è allargato fino a 296 punti base da 283 punti base del finale di seduta di ieri, massimo da fine maggio .

Ieri dalle autorità europee è arrivata una serie di commenti di perplessità. Le parole più dure sono state quelle del presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker, che ha avvertito come accettare un trattamento speciale per l’Italia significherebbe la fine dell’euro, evocando per Roma uno scenario greco.

Stamane a gettare benzina sul fuoco sono state le parole dell’esponente euroscettico della Lega Claudio Borghi, il quale ha ribadito la sua convinzione che l’Italia risolverebbe gran parte dei propri problemi con una propria valuta.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below