September 27, 2018 / 2:10 PM / 23 days ago

Molinari (Lega): deficit 2,4-2,6% "come si prospetta, non è tragedia"

ROMA, 27 settembre (Reuters) - Far salire il rapporto deficit/Pil 2019 tra il 2,4 e il 2,6% per realizzare le misure previste nel contratto di governo tra Lega e Movimento 5 Stelle non sarebbe una tragedia.

Lo dice fuori da Palazzo Chigi il capogruppo della Lega alla Camera, Riccardo Molinari.

Per finanziare le misure volute da Lega e 5S “probabilmente bisognerà spendere di più. Noi riteniamo che stare all’interno del 3% e arrivare a 2,4-2,6%, come si prospetta, non sia una tragedia”, ha spiegato Molinari.

Sul braccio di ferro di queste ore con il ministro dell’Economia Giovanni Tria, che insiste per mantenere il deficit/Pil intorno all’1,6%, Molinari aggiunge: “Staremo a vedere che cosa succede se Tria insisterà a dire che non si può fare. Per noi è prioritario, fondamentale, realizzare queste misure”, che comprendono il superamento della legge Fornero, l’avvio della Flat Tax e del reddito di cittadinanza.

Questa mattina Molinari aveva detto che se Tria non fosse stato d’accordo con Lega e M5S nel proposito di far crescere il rapporto deficit/Pil per il prossimo anno, allora si sarebbe trovato un altro ministro.

(Angelo Amante)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below