September 19, 2018 / 2:14 PM / 10 months ago

Manovra, Lega e M5s trattano per spartirsi 9 mld a testa, ma non c'è accordo - fonti

* Di Maio: governo non può dire che le promesse sono irrealizzabili

* Conte rassicura M5s: reddito cittadinanza sarà in manovra

* M5s ha proposto un pacchetto da quasi 11 mld

* Tria preme su taglio Irpef, Lega vuole super Ires al 15%

di Giuseppe Fonte e Angelo Amante

ROMA, 19 settembre (Reuters) - Gli sherpa economici di Lega e M5s trattano per spartirsi in manovra 9 miliardi a testa e chiedono al ministro dell’economia, Giovanni Tria, di trovare anche i 12,4 miliardi necessari a sterilizzare l’Iva.

Fonti governative e parlamentari sentite da Reuters raccontano di un tentativo pragmatico di equilibrare le richieste, che altrimenti porterebbero le misure allo studio molto sopra i 30 miliardi, ma i numeri continuano a non quadrare.

I 5s hanno presentato un pacchetto da quasi 11 miliardi tra finanziamento dei centri per l’impiego (2 mld), reddito di cittadinanza (5 mld) e pensioni minime (3 mld) a 780 euro, più l’abolizione del superticket da 10 euro su visite specialistiche e diagnostiche (800 milioni), spiegano le fonti.

“Un governo serio che ha fatto promesse i fondi li trova”, ha ribadito oggi da Chengdu in Cina il vice premier e capo politico del Movimento, Luigi Di Maio.

Il premier Giuseppe Conte ha incontrato e fornito rassicurazioni ai capigruppo M5s di Camera e Senato, Francesco D’Uva e Stefano Patuanelli. Il reddito di cittadinanza avrà “un impatto significativo sul piano sociale, in modo da alleviare la condizione di tutti coloro che vivono in povertà assoluta”, ha scritto il capo del governo su Facebook.

Dal fronte leghista le richieste puntano soprattutto su professionisti e fiscalità d’impresa.

Circa 2 miliardi saranno assorbiti dal nuovo regime agevolato sulle partite Iva: l’imposta sostitutiva del 15% sarà estesa fino a 65.000 euro di fatturato dagli attuali 30.000. Tra 65 e 100.000 euro si dovrebbe pagare Iva e aliquota Irpef al 20%.

Archiviata per ora la dual tax inserita nel contratto di governo con M5s, il partito di Matteo Salvini studia un’aliquota Ires del 15% su tutti gli utili reinvestiti in azienda per l’acquisto di macchinari e assunzioni.

Stando a quanto riferisce una fonte parlamentare, nei 9 miliardi di dote leghista non sarebbero neppure incluse le misure previdenziali.

Salvini, ancora ieri sera, ha ribadito di voler rivedere la legge Fornero e garantire la pensione con quota 100 tra età anagrafica e contributi versati, ma a partire dai 62 anni di età.

Il contratto di governo prevede di destinare 5 miliardi alle pensioni. Quota 100 da 64 anni può costare fino a 18 miliardi secondo il presidente dell’Inps, Tito Boeri.

In mezzo c’è il ministro Tria, che preferirebbe concentrare le risorse su un primo taglio dell’Irpef, come ha ribadito ieri.

Soprattutto, l’economista di Tor Vergata vorrebbe contenere il deficit del 2019 all’1,6% in rapporto al reddito nazionale. Ma questo “vorrebbe dire non fare quasi niente, a meno che non si facciano solo tagli”, ha detto oggi Laura Castelli, vice ministro dell’Economia in quota M5s e ancora senza deleghe.

Lega e M5s puntano ad aumentare l’indebitamento netto fino al 2,5%, con la conseguenza di peggiorare i saldi strutturali — calcolati al netto del ciclo e delle una tantum — e spingere nuovamente al rialzo il rapporto debito/pil.

Di Maio dalla Cina ha proposto all’Europa uno scambio: più deficit nel 2019 a fronte dell’impegno a rientrare nei parametri dal 2020, mano a mano che si attuano nuovi tagli alla spesa.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below