September 19, 2018 / 10:01 AM / 3 months ago

Manovra, da 1 gennaio pensione cittadinanza da 780 euro - Castelli (Mef)

ROMA, 19 settembre (Reuters) - Il vice ministro all’Economica del M5s, Laura Castelli, garantisce che dal 1 gennaio 2019 tutti i pensionati sotto il minimo riceveranno un assegno mensile di 780 euro mentre nel giro di pochi mesi entrerà in vigore il reddito di cittadinanza tout court.

“Dal primo di gennaio siamo pronti a partire con la parte più facile del reddito di cittadinanza che riguarda l’aumento delle pensioni sotto la soglia di povertà a 780 euro”, ha detto Castelli a Circo Massimo su Radio Capital parlando della manovra 2019 che il governo sta mettendo a punto.

Oggi le pensioni minime hanno un importo di circa 500 euro al mese.

“Poi, attivando una seria riforma dei centri per l’impiego dopo qualche mese, 4 mesi almeno, si partirà con il resto del reddito di cittadinanza”, ha aggiunto Castelli spiegando che “una persona che non ha lavoro e che comincia un percorso di reintroduzione nel mondo del lavoro, da subito prende i 780 euro ed è obbligato a fare una serie di cose”.

A giugno 2019 ci sono le elezioni europee.

La introduzione del reddito di cittadinanza, misura simbolo della vittoria elettorale del M5s, costa tra i 15 miliardi annui indicati da Istat ai circa 40 miliardi stimati da Inps. La riforma dei centri per l’impiego costa altri 2 miliardi.

A chi chiedeva di confermare se il governo è in grado di reperire 10 miliardi per la pensione di cittadinanza, Castelli ha risposto: “Siamo abbastanza sicuri di riuscire a mettere questa cifra all’interno della legge di bilancio”.

Le risorse, secondo il vice ministro grillino, si possono trovare, tra l’altro, spostando 10 miliardi destinati ai sussidi ambientali dannosi. “Ci sono poi altri 6 miliardi ma sono scelte più complicate da fare”.

Castelli ha negato contrasti tra il suo partito e il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, compresa l’ipotesi di un documento contro l’economista di Tor Vergata.

“A me non risulta per nulla...ho letto virgolettati abbastanza inventati stamattina. Le risorse all’interno del bilancio dello Stato sono tantissime, vanno recuperate e forse si sarebbe dovuto iniziare prima il recupero”.

Il braccio di ferro in corso tra Lega e 5 Stelle e Tria riguarda le risorse da stanziare per le esose misure proposte dai due partiti di governo. Tria vuole restare sotto il 2% di deficit/Pil per non urtare l’Europa, i contraenti del contratto di governo vogliono andare oltre per onorare le promesse elettorali.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below