June 20, 2018 / 4:59 PM / 5 months ago

PUNTO 1-Popolari, governo studia moratoria su Spa per Sondrio e Bari - Sforza Fogliani

(Aggiunge dichiarazioni Sforza Fogliani, fonti)

ROMA/MILANO 20 giugno (Reuters) - Il governo sta valutando una possibile moratoria che sospenderebbe ulteriormente il processo di riforma della banche popolari che vede Pop Sondrio e la Banca popolare di Bari quali unici istituti che ancora devono convertirsi in Spa.

Lo ha detto il presidente di Assopopolari, Corrado Sforza Fogliani.

Il nuovo esecutivo “sta studiando una moratoria” per le due banche che non hanno ancora completato il processo di trasformazione in Spa, ha detto questa mattina Sforza Fogliani a margine dell’esecutivo ABI.

L’avvocato e banchiere piacentino ha poi spiegato a Reuters che la moratoria è una delle ipotesi sul tavolo e sarebbe motivata con la necessità del governo di “avere tempo di studiare in quali modi e in quali forme intervenire sia sulle popolari che sulle Bcc”.

Sforza Fogliani ha ricordato che a inizio giugno, in occasione del dibattito parlamentare sulla fiducia al governo, il neo premier Giuseppe Conte aveva anticipato una revisione delle recenti discipline sul credito cooperativo e sulle banche popolari.

“La moratoria consisterebbe in un spostamento del termine della conversione e darebbe tempo al governo di pensare ad una riforma complessiva”, ha ribadito Sforza Fogliani che non ha escluso che una revisione della riforma possa includere anche l’eliminazione dell’obbligo di trasformazione in Spa per le popolari di Sondrio e Bari.

In ogni caso, secondo Sforza Fogliani, una eventuale decisione al riguardo potrà essere presa solamente dopo che il Consiglio di Stato si sarà espresso nell’udienza di merito sui ricorsi contro la riforma delle popolari, fissata per il 18 ottobre.

Solamente dopo la sentenza di merito si avrà un quadro più chiaro sui termini e sulla normativa secondaria delle riforma e riempire gli eventuali vuoti che si verrebbero a formare, spiega il banchiere.

La riforma del 2015 del governo Renzi, che obbliga le banche popolari con oltre 8 miliardi di attivi a trasformarsi in Spa, era stata sospesa da un’ordinanza del Consiglio di Stato del 2 dicembre 2016, poi confermata nel gennaio del 2017, in attesa che si esprimesse la Corte Costituzionale che a sua volta, il 21 marzo, ha respinto i ricorsi di incostituzionalità.

Il Consiglio di Stato ha fissato per il 12 luglio un’udienza in cui dovrà decidere se confermare o revocare la sospensione del termine della trasformazione in Spa.

Secondo fonti giudiziarie e legali il Consiglio di Stato potrebbe già decidere nell’udienza del mese prossimo di revocare la sospensiva e, pertanto, far decorrere dal quel momento il termine residuo per il passaggio alla Spa.

In questo caso tuttavia, secondo alcune fonti legali, il termine sarebbe di appena dodici giorni, una scadenza impraticabile per le società che non avrebbero i tempi tecnici per convocare le assemblee e completare l’iter.

Fonti legali vicine alle popolari considerano invece più probabile che il Consiglio di Stato confermi la sospensiva fino all’udienza di merito di ottobre, concedendo alle banche una tempistica compatibile per la trasformazione.

(Stefano Bernabei, Andrea Mandalà)

.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below