April 17, 2018 / 10:02 AM / 7 months ago

Intesa, Cda accetta proposta Intrum su Npl, Npl ratio scende al 9,6%

MILANO, 17 aprile (Reuters) - Il Cda di Intesa Sanpaolo ha accettato l’offerta di Intrum Justitia per un accordo strategico sui crediti deteriorati.

I due istituti hanno quindi siglato un accordo vincolante per una partnership strategica che integrerà le piattaforme italiane con circa 40 miliardi di euro in servicing e circa 1.000 dipendenti interessati, di cui 600 dal gruppo Intesa, dice una nota.

L’operazione consente a Intesa di portare l’incidenza degli Npl lordi sul totale dei crediti al di sotto del 10%, fino al 9,6%, dall’11,9% a fine 2017 e di “rispondere alle aspettative dei regolatori in merito alla riduzione di Npl del sistema bancario italiano”.

Come già annunciato ieri la nuova piattaforma sarà partecipata al 51% da Intrum e al 49% da Intesa e per la banca guidata da Carlo Messina porta una plusvalenza di 400 milioni.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below