April 9, 2018 / 12:54 PM / 2 months ago

PUNTO 1-Italia, debito Target2 marzo scende da record - Bankitalia

(Aggiunge contesto, commenti)

di Giulio Piovaccari

MILANO, 9 aprile (Reuters) - Scende leggermente in marzo dal massimo storico del mese precedente il debito Target2 dell’Italia.

Secondo i dati sugli aggregati di bilancio di Bankitalia, a fine di marzo — mese nel quale si sono tenute le elezioni politiche in Italia — le passività del paese sul sistema di pagamento dell’Eurosistema ammontavano a 442,457 miliardi di euro rispetto al massimo storico di 444,421 di febbraio.

Nonostante il risultato elettorale abbia premiato le forze con programmi più esplicitamente populisti e nonostante manchi ancora un nuovo governo, i mercati italiani non hanno subito pressioni rilevanti il mese scorso.

Al netto dell’immediata reazione post voto, in marzo i Btp hanno anzi registrato un rally che ha portato il tasso decennale a scendere da area 2,10% sotto 1,80%. Agli acquisti sui titoli di Stato italiani si è accompagnata la debolezza dell’azionario, ma sull’intero mese la flessione dell’indice principale di Piazza Affari non ha superato l’1%.

STABILIZZAZIONE

Nel corso del 2017 il debito Target2 italiano è aumentato di circa 82 miliardi, meno dei 108 del 2016, e nel bilancio 2017 appena presentato Bankitalia ribadisce (riferendosi ai dati fino a dicembre) che dalla scorsa primavera il saldo ha visto una stabilizzazione, cui hanno contribuito il rafforzamento della domanda estera di titoli italiani e l’avanzo di conto corrente della bilancia dei pagamenti.

L’analista di una banca italiana spiega che “i fattori alla base della dinamica del Target2 non sembrano sostanzialmente cambiati in questi primi mesi del 2018”.

“L’incremento del 2017 è stato ancora consistente e il debito inevitabilmente continuerà a salire, anche se in maniera più moderata, finché la Bce continuerà ad offrire liquidità straordinaria, limitando il ricorso delle banche al mercato interbancario” osserva.

Bankitalia spiega che dall’avvio del Qe (marzo 2015) il passivo Target2 è aumentato “principalmente” per effetto dei deflussi associati agli acquisti di titoli esteri da parte di investitori italiani, in ottica di diversificazione del portafoglio.

Via Nazionale osserva inoltre nel bilancio 2017 che la liquidità creata dall’allentamento monetario “ha iniziato a riflettersi sui depositi delle istituzioni creditizie, passati dai 72 miliardi della fine del 2016 a 142,6 miliardi della fine del 2017”.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below