February 7, 2018 / 7:07 PM / in 4 months

PUNTO 1-Banco Bpm, utile netto 2017 a 558 mln, alza target cessioni Npl a 13 mld

(Aggiunge altri dettagli da conference call)

MILANO, 7 febbraio (Reuters) - Banco Bpm chiude il 2017, primo bilancio annuale del gruppo nato dalla fusione tra Banco Popolare e Bpm, con un utile netto, senza badwill e svalutazione degli avviamenti, di 557,8 milioni, e aggiunge nuove cessioni di Npl per circa 5 miliardi oltrepassando gli obiettivi previsti dal piano. Con il nuovo piano di derisking più aggressivo le cessioni di sofferenze complessive salgono a circa 13 miliardi al 2020 rispetto agli 8 miliardi del piano strategico 2016-2019 concordato con la Bce nell’ambito della progetto di integrazione.

Banco Bpm ha finora ceduto 4,5 miliardi di Npl. Entro giugno punta a vendere ulteriori 2 miliardi oltre ai 3,5 miliardi già programmati usando la Gacs dello Stato, mentre i restanti 3 mld saranno venduti tra il 2018 e il 2019, ha spiegato l’Ad Giuseppe Castagna nel corso della conference call con gli analisti.

Lo stock di crediti dubbi, nelle nuove proiezioni, scenderà a circa 13 miliardi nel 2020 da 25,5 miliardi di fine 2017 con un Npe ratio lordo atteso a circa 11,5% da 21,1% del 2017.

L’accelerazione del piano di cessione è reso possibile dall’aumento delle coperture con la prima applicazione del principio contabile Ifrs9 che permette di svalutare i crediti senza impatti su conto economico ma solo sul capitale.

Partendo da un CET1 fully loaded dell’11,92% a fine 2017, Banco Bpm stima un coefficiente patrimoniale del 12,02% considerando l’effetto negativo della ‘first time adoption’ degli Ifrs9 (-175 punti base) e quello positivo delle azioni di capital managament, pari a 185 pb includendo tra queste ultime la validazione dei modelli interni Airb.

Il Cet 1 ratio phased-in è pari al 12,36%

Con l’applicazione del nuovo principio contabile la copertura media dei crediti deteriorati salirà al 54% e quelle delle sole sofferenze a circa il 67%.

Banco Bpm annuncia inoltre due operazioni di capital managemet legate al riassetto dell’asset management, conseguente all’operazione di cessione di Aletti Gestielle SGR a Anima .

In particolare ha siglato un accordo con Bnp Paribas per la cessione del ramo d’azienda di banca depositaria per 200 milioni di euro, con una plusvalenza lorda di pari importo, e il trafserimento ad Anima dei contratti di gestione in delega in ambito assicurativo per un controvalore e una plusvalenza di 120 milioni.

Per il testo integrale del comunicato i clienti Reuters possono cliccare su

.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below