February 7, 2018 / 12:52 PM / 4 months ago

PUNTO 1-Italia, debito Target2 gennaio scende da record dicembre

 (Nuovo invio con grafico spread)
    MILANO, 7 febbraio (Reuters) - In gennaio il debito Target2
dell'Italia scende di quasi 6 miliardi rispetto al massimo
storico del mese precedente, segnalando la tenuta della domanda
di asset italiani da parte degli investitori internazionali
nonostante l'approssimarsi delle elezioni politiche del 4 marzo.
 
    Secondo i dati mensili sugli aggregati di bilancio di
Bankitalia pubblicati questa mattina, alla fine dello scorso
mese le passività del Paese sul sistema di pagamento
dell'Eurosistema ammontavano a 433,205 miliardi di euro rispetto
ai 439,023 di dicembre.
    Dopo il nuovo record di dicembre, il dato odierno sembra
confermare la lettura fornita da Bankitalia nel suo ultimo
bollettino economico, del 19 gennaio, in cui si osserva che
dallo scorso maggio la posizione debitoria del paese "si è
"pressoché stabilizzata, oscillando attorno a una media di 428
miliardi" (a maggio il debito era pari a 421,583 miliardi).
    
    DOMANDA ASSET ITALIANI
    Tra maggio e novembre (ultimo mese per cui era possibile un
confronto con i dati di bilancia dei pagamenti), spiegava via
Nazionale, "alla sostanziale stazionarietà del saldo hanno
corrisposto un rafforzamento della domanda estera di titoli
italiani e l'avanzo di conto corrente, che hanno compensato i
deflussi derivanti in particolare dagli acquisti di titoli
esteri da parte degli investitori italiani"
.
    Al record di dicembre aveva contribuito l'elemento tecnico
della cancellazione da parte del Tesoro di alcune delle aste a
medio lungo con regolamento sul mese, cui si sono aggiunte
diverse operazioni di riacquisto di titoli di Stato
. In gennaio, complice il maxi collocamento del
nuovo Btp ventennale da 9 miliardi (di cui circa il 76% a
investitori esteri), via XX settembre ha realizzato un'offerta
netta positiva di circa 19 miliardi. 
    
    SPREAD
    A conferma dell'appetito per la carta italiana, in gennaio
lo spread di rendimento tra Btp e Bund decennali
si è ridotto di una trentina di centesimi, portandosi in area
130 pb.    
 
 
     Sempre in gennaio, inoltre, si sono registrate emissioni di
bond bancari da parte di Unicredit, Intesa
(in dollari), Mps, Ubi Banca, Banco Bpm
 e Cariparma, per un controvalore totale di oltre 6,5
miliardi.
    
    (Giulio Piovaccari)
     
    Per una panoramica su mercati e notizie in  lingua italiana 
con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono
digitare nel Search Box di Eikon "Pagina Italia" o "Panorama
Italia"   
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia 

    
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below