January 8, 2018 / 12:28 PM / 5 months ago

Regole su titoli Stato, tema torna in mani Bruxelles dopo nulla di fatto Basilea - Fitch

MILANO, 8 gennaio (Reuters) - Dopo la decisione del Comitato di Basilea di non proporre modifiche al trattamento favorevole per l’esposizione delle banche in titoli di Stato il dibattito su come ridurre i rischi delle banche dovuti al possesso di titoli sovrani ritorna a Bruxelles.

A scriverlo è Fitch Ratings in un suo rapporto.

A Bruxelles i policymaker hanno identificato nella riduzione del rischio dell’esposizione ai titoli di Stato un elemento chiave per completare il processo dell’Unione bancaria, scrive l’agenzia di rating.

In ogni caso, scrive Fitch, il legame tra titoli di Stato e banche rimarrà significativo. L’agenzia si aspetta che ci vorrà tempo prima dell’adozione e dell’applicazione di misure che richiedano alle banche di diversificare la loro esposizione in titoli di Stato.

Attualmente l’esposizione delle banche europee rimane concentata sui titoli di Stato del proprio Paese nonostante alcuni casi di diversificazione negli ultimi anni.

A dicembre il Comitato di Basilea ha annunciato di non aver raggiunto il consenso necessario per apportare cambiamenti al trattamento dell’esposizione in titoli di Stato.

Attualmente il risk weight per i titoli di Stato rimane quindi pari a zero.

Il Comitato di Basilea si è limitato a produrre un discussion paper in cui si sottolinea che l’esposizione ai titoli di Stato implica rischi, ma anche l’importanza delle banche nel ruolo di finanziatrici del debito pubblico.

Il documento suggerisce tra i possibili approcci all’esposizione in titoli di Stato il risk weighting standardizzato e l’aumento degli obblighi di capitale di fronte a determinati livelli di esposizione.

A livello europeo la Commissione aveva annunciato in più occasioni di non volersi muovere prima delle decisioni del Comitato di Basilea, ma lo scorso ottobre aveva anche affermato che misure di riduzione e condivisione del rischio sarebbero state introdotte entro la primavera 2019. Un obiettivo ambizioso alla luce del nulla di fatto sul tema a Basilea e del rinnnovo elettorale del Parlamento europeo che si terrà proprio nel 2019.

La proposta della Commissione di creare titoli garantiti dai titoli di Stato per aiutare le banche a diversificare i loro portafogli in titoli di Stato non include alcune riferimento a requisiti prudenziali. Qualsiasi mossa per imporre requisiti prudenziali sull’esposizione in titoli sovrani, commenta Fitch, potrebbe provocare cambiamenti nei portafogli o scoraggiare le banche dell’accrescere il possesso di titoli di Stato del proprio Paese per evitare l’impatto dei nuovi requisiti.

A essere più colpite sarebbero le banche di minore dimensione, che più tendono a concentrare le loro esposizioni, conclude Fitch.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below