23 novembre 2017 / 14:57 / tra 22 giorni

Mps, divieto Ue su incentivi espone a rischio perdita bravi manager- Falciai

ROMA, 23 novembre (Reuters) - Il divieto imposto a Mps dalla DG Comp di incentivi a manager e personale per la realizzazione del piano di ristrutturazione espone la banca al rischio di non centrare gli obiettivi.

Lo ha detto il presidente della banca, Alessandro Falciai, nel corso dell‘audizione in Commissione parlamentare d‘inchiesta.

“La Dg Comp si è mostrata assolutamente rigida su questo punto. Abbiamo un piano industriale impegnativo e difficile e non abbiamo incentivi”, per mantenere professionalità nella banca, ha spiegato Falciai.

“E’ uno degli elementi di rischio che abbiano nel nostro piano industriale”.

Poco prima l‘AD Morelli aveva anche detto sempre sullo stesso tema che il non aver concesso incentivi “è controintuitivo se viene chiesto a manager e dipendenti di raggiungere certi risultati”, ricordando che “i concorrenti hanno questi incentivi”.

Secondo Morelli la banca è esposta ora “al rischio che professionalità della banca siano attratte altrove, ed è già successo”.

(Stefano Bernabei)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below