30 ottobre 2017 / 14:53 / un mese fa

Manovra, Pir estesi a società immobiliari, niente addizionale Ires a sim

ROMA, 30 ottobre (Reuters) - La legge di Bilancio estende i piani di risparmio a lungo termine (Pir) alle società immobiliari.

Lo conferma il testo ufficiale della manovra depositato in Senato.

Introdotti un anno fa come strumento per convogliare il risparmio verso le imprese italiane, soprattutto se di minori dimensioni, i Pir potrebbero portare una raccolta di 10 miliardi di risparmi l‘anno, molto più delle iniziali previsioni di 1,8 miliardi l‘anno.

L‘addizionale Ires di 3,5 punti percentuali applicata alle banche dal 2016 viene soppressa nel caso di fondi comuni di investimento e società di intermediazione mobiliare.

Tra le misure più care alle imprese c‘è la proroga del super ammortamento, che viene però ridotto di dieci punti percentuali al 130%, e l‘iper ammortamento, confermato al 250% dell‘investimento in beni strumentali legati a Industria 4.0.

Viene inoltre disciplinato un credito d‘imposta del 40% sulle spese per la formazione hi-tech dei dipendenti in cyber-security e big data. L‘importo massimo annuale è di 300.000 a beneficiario.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below