27 settembre 2017 / 14:04 / 3 mesi fa

Francia prevede deficit al 2,9% del Pil in 2017, 2,6% in 2018

PARIGI, 27 settembre (Reuters) - Il governo francese ha presentato un piano di tagli a spesa ed entrate dello Stato nel primo bilancio previsionale presentato sotto la presidenza di Emmanuel Macron, che ha garantito un recupero della credibilità fiscale del Paese in Europa.

Il ministro delle Finanze, Bruno Le Maire, ha detto che la Francia deve cogliere l‘opportunità legata alla crescita economica attesa quest‘anno e nel 2018 per riportare il disavanzo in linea con le regole dell‘Unione europea, per la prima volta dal 2007.

Le Maire prevede un deficit pubblico al 2,9% in termini di rapporto sul Pil quest‘anno, quindi sotto il limite del 3% e un calo al 2,6% nel 2018, in seguito a tagli delle spese per 16 miliardi di euro e delle tasse per 10 miliardi.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below