1 settembre 2017 / 09:55 / tra 3 mesi

MONETARIO-Brevissimo statico tra volumi ancora estivi, sotto riferimento depositi

MILANO, 1 settembre (Reuters) - Ferma al di sotto del riferimento per i depositi straordinari Bce la parte brevissima della curva dei tassi sul mercato monetario, dove gli operatori riferiscono si respiri ancora il clima sonnacchioso tipico dell‘estate.

** Appoggiati su un comodo cuscinetto di liquidità in eccesso -- 1.720 miliardi la media della settimana che si chiude oggi contro 1.710 miliardi della scorsa -- i tassi brevissimi sono rimasti immuni alle oscillazioni degli altri mercati, valutario in testa, per cui si chiude oggi una settimana particolarmente impegnativa.

** Nemmeno l‘appuntamento con il cosiddetto ‘scavallo’ ha particolarmente mosso il mercato, liminandosi a causare una lieve ulteriore discesa dei tassi brevissimi.

** Diversamente da quanto accadeva in passato, quando di consueto la fine del mese ma soprattutto quella del trimestre si traducevano in una risalita dei tassi dovuta al calo della liquidità disponibile, l‘eccesso di fondi equivale da qualche tempo a un‘ulteriore discesa dei tassi, da mettere in relazione alla scarsità dei titoli a disposizione.

** Intorno alle 11,50 su General Collateral Italia l‘overnight vale -0,405%, tom e spot/next -0,41%.

** Gli addetti ai lavori parlano di volumi sottili e di scambi poveri di spunti.

** Si comincia intanto a guardare all‘appuntamento di giovedì prossimo con il consiglio mensile Bce che potrebbe o non potrebbe -- attualmente prevale la seconda ipotesi -- delineare la strategia per il graduale o non graduale termine del Qe.

** Di ieri intanto indiscrezioni raccolte da Reuters secondo cui la forza del cambio preoccupa un crescente numero di consiglieri Bce e potrebbe avere delle ricadute, allungando i tempi del prossimo ‘tapering’.

** Insieme alla decisione di politica monetaria e a eventuali indicazioni sul futuro del Qe dopo la scadenza ideale di fine 2017, la banca centrale pubblica giovedì l‘aggiornamento trimestrale delle stime dello staff su crescita e inflazione.

** Proprio l‘apprezzamento del cambio -- tornato a superare 1,20 dollari soprattutto a causa delle nuove tensioni tra Usa e Corea del Nord -- potrebbe tradursi in una lieve revisione al ribasso delle stime di inflazione, per quanto incoraggianti siano stati finora i numeri Eurostat su agosto, come quelli tedeschi e spagnoli.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below