25 agosto 2017 / 09:29 / tra 4 mesi

Aeroporti, provincia chiama manifestazioni interesse per Bolzano

MILANO, 25 agosto (Reuters) - La provincia di Bolzano ha pubblicato “l‘avviso esplorativo e non vincolante” per la presentazione delle manifestazioni d‘interesse per l‘acquisizione di una partecipazione in Abd Airport, la società che gestisce lo scalo sudtirolese.

Il bando, che si può leggere sul sito dell‘ente, è stato pubblicato ieri.

La premessa del processo di privatizzazione è l‘esito di un referendum del 12 giugno 2016 che, nella sostanza, ha imposto alla giunta provinciale di uscire da Abd. Il successivo 12 luglio è stata approvata una legge provinciale per avviare l‘iter.

L‘avviso esplorativo ha volutamente confini ampi, per lasciare mano libera alla provincia guidata da Arno Kompatscher nella scelta della strada migliore.

Viene avviata “un‘indagine di mercato non vincolante per accertare se esistano operatori economici interessati a subentrare nell‘esercizio della gestione dell‘aeroporto di Bolzano, attività ad oggi svolta da Abd Airport, tramite strumenti quali la mera alienazione delle quote, l‘affitto di ramo d‘azienda, o altre modalità, secondo quanto emergerà dalla presente consultazione”.

L‘avviso esplorativo, precisa il testo, “non costituisce un invito a manifestare interesse e non un invito ad offrire, né un‘offerta al pubblico ex articolo 1336 del codice civile, né una sollecitazione al pubblico risparmio”.

La scadenda per la presentazione delle manifestazioni d‘interesse è fissata per le 12 del 29 settembre.

I soggetti che avranno presentato manifestazioni d‘interesse saranno successivamente vincolati “a presentare offerta per il subentro nell‘attività di Abd, indicando una o più ipotesi di struttura di subentro”.

Allo stato attuale, lo scalo di Bolzano opera a ritmo molto ridotto: di fatto, volano solo alcuni charter durante il periodo estivo.

La stampa locale riporta le parole di Josef Gostner, numero uno di Fri-El Green Power e amministratore delegato di Alerion .

“Per prima cosa valuteremo con attenzione il bando, poi decideremo”, ha detto Gostner al Corriere dell‘Alto Adige. “Lo scenario resta quello dell‘affitto, non dell‘acquisto. Mi auguro si facci avanti chi ha militato nel fronte del sì all‘ultimo referendum. La mia porta è aperta ad altri imprenditori interessati”. Secondo il quotidiano, “della cordata dovrebbero fare parte anche soggetti istituzionali”, come Hgv (si tratta dell‘unione albergatori e pubblici esercenti dell‘Alto Adige) e la camera di commercio.

Inoltre, sempre secondo il Corriere dell‘Alto Adige, una manifestazione d‘interesse dovrebbe giungere dalle società di trasporti locali Sad e Libus.

(Massimo Gaia)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana, con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon le parole “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below