4 giugno 2017 / 16:06 / 6 mesi fa

Crisi banche, forse Ue sta ripensando a ruolo fondo interbancario-Visco

TRENTO, 4 giugno (Reuters) - La Commissione Ue sta forse ripensando all‘opportunità di utilizzare il Fondo di tutela dei depositi nell‘ambito dei casi di crisi bancaria, strumento che non fu concesso in occasione del salvataggio delle quattro banche italiane a fine 2015.

Lo ha detto il governatore di Bankitalia Ignazio Visco, intervenendo al Festival dell‘Economia a Trento, riferendosi all‘intervento di fine 2015 su Banca Etruria, CariFerrara, Carichieti e Banca Marche.

“La nostra percezione è che si sarebbe potuto usare il Fondo interbancario effettivamente, con una serie di accorgimenti sulle azioni, forse anche sui subordinati da utilizzare per essere trasformati in azioni, ma questa non fu la via concessa al governo italiano dalla Commissione”, ha spiegato Visco, che poi ha aggiunto: “forse ci stanno ripensando”.

Visco ha inoltre ricordato che Bankitalia aveva proposto un periodo di transizione più graduale verso le nuove regole del bail-in e che fino all‘ultimo momento la data prevista per l‘applicazione di tale strumento era il 2018 e non il 2016.

“Questo avrebbe certamente cambiato la risoluzione delle quattro banche”, ha aggiunto il governatore.

(Giulio Piovaccari)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below