7 ottobre 2008 / 11:17 / tra 9 anni

FACTBOX - Depositi bancari, attuali schemi garanzia Ue

(aggiorna sistema spagnolo)

7 ottobre (Reuters) - Un sempre maggior numero di paesi dell‘Unione europea hanno deciso di calcare le orme della Germania, che lo scorso fine settimana ha posto sotto garanzia pubblica il totale dei depositi privati nell‘intento di riportare la fiducia di fronte alla peggior crisi finanziaria degli ultimi ottant‘anni.

Di seguito la sintesi degli schemi di garanzia attualmente in vigore nei principali paesi europei.

AUSTRIA: Vienna ha annunciato domenica scorsa che intende seguire l‘esempio di Berlino garantendo i depositi privati. Una decisione sull‘innalzamento della soglia rispetto agli attuali 20.000 euro verrà presa dopo la riunione dei ministri delle Finanze europei. Alcuni istituti di credito commerciali, casse di risparmio e banche cooperative offrono già un tetto più elevato di garanzia.

BULGARIA: Il Fondo di assicurazione dei depositi garantisce i risparmi dei privati fino a 40.000 lev (20.425 euro) in tutte le banche. Ciascun istituto di credito operi in Bulgaria è tenuto a contribuire annualmente al finanziamento del Fondo. Devono versare contributi al Fondo anche le banche straniere il cui quartier generale si trovi in un paese dove non vige alcuna garanzia sui depositi.

DANIMARCA: Il governo danese ha stabilito ieri di garantire la totalità dei depositi nell‘ambito di un accordo con il sistema bancario per la creazione di un fondo di liquidazione del controvalore di 35 miliardi di corone (6,5 miliardi di dollari). Il Fondo di garanzia di risparmiatori e investitori assicurava finora i depositi fino a 300.000 corone (40.201 euro). L‘organismo tutela i depositi presso il sistema bancario ma non i debiti.

FRANCIA: La garanzia sui depositi, denominata “garanzia cash” offre a ciascun risparmiatore una compensazione fino a 70.000 euro. La garanzia massima si applica a qualsiasi istituzione, indipendentemente dal numero dei conti intestati al medesimo correntista in Francia o sedi della banca in alti paesi europei.

GERMANIA: Sabato sera la cancelliera Angela Merkel ha annunciato la garanzia pubblica totale sui depositi privati, un assegno in bianco del valore di oltre 500 miliardi di euro. Finora la Schema di compensazione delle banche tedesche (EdB) era limitato al 90% dei depositi e a un massimo di 20.000 euro a risparmiatore.

GRECIA: Il fondo di garanzia sui depositi ellenici (TEK) tutela somme fino a 20.000 euro presso ciascuna banca. Al finanziamento del TEK contribuisce l‘intero sistema bancario, compresi gli istituti di credito stranieri che operano in territorio greco anche se basati al di fuori della Ue. La liquidità del fondo risultava l‘anno scorso pari a 940 milioni di euro.

IRLANDA: Il 20 settembre scorso Dublino ha innalzato la garanzia sui depositi da 20.000 a 100.000 euro. Lo schema non pone limiti al totale dell‘importo assicurato. Il nuovo impegno finanziario, che arriva a 400 miliardi e copre anche i debiti, vale per i depositi privati, commerciali e interbancari. L‘intervento ha valenza immediata e scade a settembre 2010.

ITALIA: Il Fondo di garanzia sui depositi interbancari prevede un massimale pari a 103.291,38 (200 milioni di vecchie lire) a risparmiatore.

OLANDA: Il fondo DGS garantisce fino a un totale di 40.000 per ciascun correntista in ciascuna banca, a prescindere dal numero di conti intestati allo stesso risparmiatore. Per ogni correntista, l‘importo superiore ai 20.000 euro è però soggetto a un rischio del 10%.

PORTOGALLO: Il Fondo di garanzia dei depositi tutela il totale dei conti correnti dei correntisti presso ciascuna banca quando la somma non superi i 25.000 euro presso ciascun istituto di credito.

SLOVENIA: Il massimale sui depositi garantiti è pari a 22.000 euro.

SPAGNA: Madrid ha annunciato ieri che innalzerà la garanzia sui depositi rispetto al precedente tetto di 20.000 euro a correntista senza però specificare a quale livello.

SVEZIA: Il ministro delle Finanze svedese ha annunciato ieri che Stoccolma ha raddoppiato da 250.000 a 500.000 corone (71.310 euro) la soglia della tutela sui depositi

GRAN BRETAGNA: Il massimale di compensazione è stato innalzato da Fsa (Financial Services Authority) da 35.000 a 50.000 sterline (90.560 dollari) sul totale dei depositi di ciascun correntista presso la stessa banca.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below