4 novembre 2014 / 09:04 / tra 3 anni

Legge Stabilità, serve nuova manovra per pareggio bilancio - Upb

ROMA, 4 novembre (Reuters) - Rispettare gli impegni assunti con la Commissione europea richiede una ulteriore correzione del saldo strutturale di 0,3 punti di Pil nel 2016.

La stima è dell‘Ufficio parlamentare di bilancio (Upb) e tiene già conto della manovra correttiva da 4,5 miliardi promessa dal‘Italia all‘Europa per il 2015.

“Nel 2016, a fronte di una fase non più eccezionalmente sfavorevole del ciclo economico (la crescita del Pil è prevista pari all‘1%) il saldo strutturale passerebbe da -0,6% del 2015 al -0,4%”, spiega il presidente dell‘Upb Giuseppe Pisauro nel corso di un‘audizione alla Camera.

“Il miglioramento sarebbe cioè solo di due decimi di punto, invece dello 0,5% che sarebbe richiesto dal percorso di risanamento”, aggiunge l‘economista prefigurando una revisione del percorso programmatico di finanza pubblica in primavera, al monento di approvare il nuovo Documento di economia e finanza.

Come ieri l‘Istat, anche l‘Upb tende a ridimensionare l‘impatto macroeconomico della manovra, che è “espansiva nel 2015 e neutra nel 2016” a causa del percorso di avvicinamento al pareggio di bilancio al netto del ciclo e delle una tantum.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below