16 settembre 2014 / 14:14 / 3 anni fa

SCHEDA-Bce verso prima operazione Tltro

Si terrà giovedì 18 settembre la prima delle due nuove operazioni di finanziamento a lungo termine (Targeted long term refinancing operation - Tltro) annunciate dalla Bce nel meeting di giugno.

Il programma lega la concessione di fondi all‘ammontare effettivo del credito concesso dalle banche, in modo da favorire il flusso della liquidità verso l‘economia reale.

La seconda operazione si svolgerà il prossimo 11 dicembre.

I risultati aggregati dell‘operazione verranno resi noti dalla Bce giovedì mattina, alla pagina.

Secondo l‘ultimo sondaggio Reuters, le banche dovrebbero richiedere fondi per 133 miliardi di euro nel Tltro di settembre, più altri 200 in quello di dicembre.

Il presidente della Bce Mario Draghi, citando proiezioni della stessa Eurotower, ha affermato che i fondi a disposizione degli istituti di credito tramite i Tltro potrebbero arrivare fino a 1.000 miliardi; di questi, fino a circa 400 potrebbero essere indicativamente richiesti nelle prime due operazioni di settembre e dicembre.

BANCHE ITALIANE

Alcune banche italiane si sono espresse nel corso dell‘estate riguardo l‘ammontare di liquidità che intendono richiedere alla Bce nell‘ambito del programma.

Per Unicredit l‘AD Federico Ghizzoni ha indicato la cifra 14-15 miliardi di euro a livello di gruppo, di cui circa la metà in Italia. Intesa Sanpaolo , secondo le parole dell‘AD Carlo Messina, è pronta a richiedere prestiti per 13 miliardi. Mps intende attingere 6 miliardi, Il Banco Popolare circa 3,8 miliardi, 3 miliardi Ubi Banca e 700 milioni il Credito Emiliano.

Sul tema si è espresso in estate anche il governatore di Bankitalia Ignazio Visco, spiegando che le banche italiane potranno attingere oltre 200 miliardi dai nuovi finanziamenti Tltro, con un potenziale effetto positivo sull‘economia compreso tra 0,5 e 1 punto di Pil entro il 2016.

FUNZIONAMENTO PROGRAMMA TLTRO

Nelle due operazioni di settembre e dicembre 2014 le banche potranno ricevere fondi fino al 7% dei loro affidamenti a famiglie e imprese (mutui esclusi) in essere al 30 aprile 2014.

Fondi addizionali potranno essere successivamente ottenuti attraverso riaperture trimestrali delle operazioni Tltro (che si terranno in marzo, giugno, settembre e dicembre 2015 e in marzo e giugno 2016) in relazione all‘evoluzione dell‘attività di credito delle banche all‘economia reale.

Nel dettaglio, le banche che nei 12 mesi al 30 aprile 2014 hanno incrementato i loro crediti all‘economia reale potranno ottenere fondi fino a tre volte l‘ammontare addizionale di credito alla data della richiesta.

Per la banche che invece evidenziano affidamenti netti negativi nei 12 mesi al 30 aprile 2014 si applica una penalizzazione: all‘ammontare dei nuovi crediti verrà infatti sottratto, fino al 30 aprile 2015, la media mensile dei crediti negativi realizzati fino al 30 aprile 2014; le richieste di fondi potranno arrivare fino a tre volte l‘importo decurtato.

Per l‘anno dal 30 aprile 2015 al 30 aprile 2016 la penalizzazione viene azzerata.

Entrambi i Tltro 2014 arriveranno a scadenza nel settembre 2018. Nei primi due anni del programma non sono previsti rimborsi di fondi alla Bce. Successivamente Francoforte inizierà un esame dell‘attività di credito delle banche: quelle che non avranno rispettato le soglie di concessione di credito stabilite dalla stessa Bce (per il periodo fino al 30 aprile 2016) dovranno restituire interamente i fondi ottenuti nel settembre 2016.

Le banche che partecipano ai Tltro saranno soggette a specifici obblighi informativi.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below