1 ottobre 2013 / 10:22 / 4 anni fa

GB, aumento requisiti patrimoniali con nuovi stress test - BoE

LONDRA, 1 ottobre (Reuters) - Le banche britanniche dovranno avere requisiti patrimoniali più stringenti rispetto ai concorrenti internazionali nel quadro delle proposte di stress test annuali presentate dalla Banca d‘Inghilterra.

La BoE, enunciando i dettagli su come si vigilerà che le banche in Gran Bretagna non presentino rischi per l‘economia a causa di livelli patrimoniali inadeguati, ha detto di voler implementare stress test annuali per le principali banche britanniche - come Barclays, Rbs e Hsbc - a partire dal 2014.

Più avanti i test includeranno le controllate britanniche delle grandi banche internazionali.

Le banche britanniche di medie dimensioni potrebbero finire nel mirino delle autorità di regolamentazione e anche le clearing house potrebbero dover affrontare controlli sullo stato di salute, ha aggiunto la banca centrale.

La Gran Bretagna ha già richiesto alle banche di fare di più per sostenere le riserve di capitale rispetto a quanto richiesto dalle norme globali e l‘approccio sembra destinato a continuare nel nuovo quadro.

“Quanto meno, le banche avrebbero bisogno di mantenere il capitale sufficiente per essere in grado di assorbire le perdite nello scenario di stress e non cadere di sotto degli standard minimi concordati a livello internazionale”, ha spiegato la BoE.

“Ma il livello di capitale che le banche avranno bisogno di mantenere nello scenario di stress potrebbe essere superiore ai minimi concordati a livello internazionale e varieranno da banca a banca”, ha proseguito l‘istituto centrale.

Dal crollo dei mercati globali nel 2008, le banche britanniche hanno subito diversi stress test ad hoc per verificare se i singoli istituti di credito detengano un capitale sufficiente per resistere a shock futuri, senza più dover ricorrere all‘aiuto dei contribuenti.

Il nuovo sistema proposto dalla BoE, in un documento di discussione, vorrebbe un approccio più ampio per il controllo dello stato di salute del sistema finanziario.

“Lo scopo principale del prove di stress è quello di fornire una valutazione prospettica quantitativa dell‘adeguatezza patrimoniale del sistema bancario britannico e delle singole istituzioni”, si legge.

A differenza dei test precedenti, la BoE ha dichiarato che intende pubblicare i risultati delle verifiche future.

I risultati dei primi test dal nuovo quadro normativo riguarderanno le otto banche più importanti del Regno Unito e saranno pubblicati alla fine del 2014.

Secondo il piano, la BoE prevede di utilizzare un duplice approccio al test sulle banche: per il sistema nel suo complesso di fronte a diversi scenari e per esaminare le specifiche vulnerabilità dei singoli istituti.

La banca ha detto che il sistema a doppio binario renderebbe più difficile per gli istituti minimizzare la quantità di capitale che potrebbe essere necessaria.

Le banche della Gran Bretagna dovranno affrontare anche le prove di stress da parte dei regolatori dell‘Unione Europea a partire dal prossimo anno.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below