5 settembre 2012 / 16:07 / 5 anni fa

Sanità, riforma Balduzzi a esame governo, salta tassa superalcolici

* Limiti a spot televisivi su giochi e scommesse, salta tassa alcolici

* Garanzie a medici contro medicina difensiva, più spazi per l‘intramoenia

* Entro metà 2013 arriverà nuovo Prontuario farmaceutico

ROMA, 5 settembre (Reuters) - Niente tassa su bibite gassate e superalcolici, assistenza primaria garantita 24 ore su 24 attraverso l‘associazione dei medici di base, più tutele a favore dei medici per limitare il ricorso alla medicina difensiva, nuova disciplina dell‘attività intramoenia e distanza minima di 200 metri da scuole e centri giovanili per i punti vendita dove è possibile giocare d‘azzardo.

Il provvedimento sulla riforma del sistema sanitario che il governo sta esaminando in queste ore è molto più snello rispetto alle bozze finora circolate.

Il nuovo testo (non è chiaro se il Consiglio dei ministri opterà per un decreto legge) è snello e contiene 16 articoli e non più 27 come nelle bozze circolate, oltre ad essere privo di molte delle norme che nei giorni scorsi hanno suscitato polemiche tra associazioni di medici, imprese di settore e alcuni ministri.

Al posto del contributo fiscale su coca cola e liquori, la nuova bozza impone dal 2013 almeno il 20% di succo naturale nelle bevande con frutta.

Rivisto anche il capitolo dedicato al contrasto della ludopatia, la dipendenza dai giochi di azzardo.

La distanza minima dei punti vendita da scuole e centri giovanili scende a 200 da 500 metri, ma solo per le concessioni da bandire a partire dalla data di entrata in vigore della legge o del decreto.

A tutela dei minori il ministro Renato Balduzzi vuole vietare la pubblicità televisiva su giochi d‘azzardo e scommesse 20 minuti prima e 20 minuti dopo i programmi dedicati a minori.

Viene sostanzialmente confermata l‘offerta integrata di prestazioni mediche attraverso l‘associazione di pediatri, medici di base e guarda medica, che ha come obiettivo anche il decongestionamento dei pronto soccorso.

L‘INTRAMOENIA E LA RIFORMA DEL PRONTUARIO FARMACEUTICO

Un altro capitolo del provvedimento punta a contenere la medicina difensiva, che secondo la relazione illustrativa messa a punto dai tecnici di Balduzzi determina “la prescrizione di esami diagnostici inappropriati, con gravi conseguenze sia sulla salute dei cittadini, sia sull‘aumento delle liste di attesa e dei costi a carico delle aziende sanitarie”.

La bozza esclude quindi la configurabilità della “colpa lieve” per gli “esercenti le professioni sanitarie che abbiano svolto la prestazione professionale secondo linee guida e buone pratiche della comunità scientifica nazionale e internazionale”.

Il provvedimento Balduzzi prevede inoltre una nuova cornice normativa per l‘attività libero professionale, più comunemente nota come intramoenia, stabilendo che il pagamento delle prestazioni dovrà “avvenire direttamente al competente ente o azienda del servizio sanitario nazionale, con mezzi di pagamento che assicurino la tracciabilità della corresponsione di qualsiasi importo”.

Tra le novità di rilievo, la bozza dà la facoltà agli ospedali di acquistare o affittare spazi adeguati per aumentare le prestazioni in regime di intramoenia, anche attraverso convenzioni stipulate con studi professionali.

In campo farmaceutico, il testo stabilisce che entro il 30 giugno 2013 si dovrà procedere a una revisione straordinaria del Prontuario nazionale per escludere dalla rimborsabilità medicinali non più di interesse, “la cui efficacia non risulti sufficientemente dimostrata, ovvero per ridurre il prezzo di quelli con costo di terapia significativamente superiore ad altri appartenenti alla medesima classe terapeutica”.

I medicinali generici potranno essere posti a carico del Servizio sanitario nazionale soltanto a decorrere dalla data di scadenza del brevetto o del certificato di protezione complementare del farmaco originale.

(Giuseppe Fonte)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below