13 gennaio 2012 / 11:14 / tra 6 anni

PUNTO 5-Taxi, "assemblee spontanee" contro liberalizzazioni, disagi

(Aggiorna con dettagli)

ROMA, 13 gennaio (Reuters) - Con “assemblee spontanee” sparse un po’ in tutta Italia, i conducenti di taxi hanno protestato oggi contro l‘annunciata liberalizzazione del settore, mentre le autorità valutano la precettazione se le agitazioni si protrarranno.

A Roma, per l‘intera giornata un messaggio registrato al centralino del 3570 - una cooperativa che conta migliaia di taxi ed è considerata una delle più grandi d‘Europa - diceva “a seguito di un‘assemblea spontanea non siamo in grado di assicurare il servizio”, rimandando a un altro numero, dove potevano chiedere assistenza disabili e persone con particolari urgenze.

Per le vie della Capitale e nelle zone di parcheggio riservate, pochissime le auto bianche in giro oggi, con forti disagi soprattutto all‘aeroporto di Fiumicino e alla stazione Termini, dove comunque il comune aveva predisposto delle task force.

“L‘Amministrazione capitolina, ribadendo la legittimità di chi manifesta il proprio dissenso nei termini previsti dalle normative vigenti, perseguirà quanti si renderanno protagonisti di atti illegali o provocheranno ingiustificati disagi alla città e ai suoi cittadini”, ha spiegato l‘assessore alla Mobilità di Roma Capitale, Antonello Aurigemma, in una nota.

Anche a Milano la protesta ha creato disagi. A Torino, il Radio Taxi 5730 ha assicurato il servizio solo ai disabili e al trasporto di sangue, mentre a Napoli, trasporto assicurato solo per portatori di handicap, donne incinte e malati in viaggio verso ospedali, spiega Radio Taxi Napoli.

Nella città parteneopea - dove nei giorni scorsi sono scoppiate le prime proteste dei conducenti di auto bianche - un‘assemblea di tassisti ha deciso questa mattina che l‘agitazione continuerà almeno fino a lunedì prossimo, con un presidio permanente nella centrale Piazza del Plebiscito, dove ormai da giorni stazionano centinaia di taxi.

AUTORITA’ GARANZIA A PREFETTI: VALUTARE PRECETTAZIONE

L‘Autorità di garanzia sugli scioperi in una nota dice di aver chiesto alle autorità competenti informazioni sulla protesta odierna, e prospetta il rischio precettazione per i tassisti se le agitazioni continueranno.

“L‘Autorità di garanzia ha... invitato i Prefetti interessati a valutare se sussistano le condizioni per l‘attivazione del potere di precettazione”, si legge in una nota dell‘organismo, che chiede inoltre di sapere “se tali astensioni siano riconducibili alle Organizzazioni di categoria, ovvero a comportamenti spontanei di singoli soggetti”.

Intanto, le organizzazioni dei tassisti hanno confermato la manifestazione nazionale di Roma di lunedì 16 gennaio, con il concentramento al Circo Massimo dei conducenti. Il 23 si terrà invece lo sciopero della categoria, anche se l‘Autorità di garanzia ha stabilito ieri che l‘astensione dal lavoro sarebbe illegittima se dovesse provocare un blocco totale del servizio.

La scorsa settimana l‘Antitrust ha proposto l‘aumento del numero delle licenze dei taxi, prevedendo meccanismi di “compensazione” per i titolari attuali, come per esempio la possibilità di vedersi assegnare un‘altra licenza gratuitamente. La nuova licenza potrebbe essere venduta recuperando così la perdita di valore del titolo originario.

Nel 2007, quando il governo di centrosinistra - con l‘allora ministro delle Attività produttive Pier Luigi Bersani, oggi leader del Pd - provò a varare la liberalizzazione del settore, i tassisti paralizzarono il traffico nella Capitale per alcuni giorni.

Le liberalizzazioni annunciate dal governo Monti dovrebbero riguardare le farmacie, il settore dell‘energia e dei servizi pubblici, ma anche gli ordini professionali, dopo i primi provvedimenti che hanno riguardato gli orari di apertura dei negozi, e che stanno provocando comunque polemiche nelle varie città tra negozianti e consumatori.

(Massimiliano Di Giorgio)

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below