April 23, 2020 / 9:30 AM / a month ago

Btp cercano di consolidare rimbalzo dopo sell-off, Bce, attesa per meeting Ue

    MILANO, 23 aprile (Reuters) - Il secondario italiano tenta di consolidare il
recupero visto ieri dopo il sell-off dei giorni scorsi che, complici vari
fattori, lo ha riportato ai livelli precedenti all'intervento della Bce con il
Pepp.
    ** Il mercato testerà nelle prossime ore la capacità di coesione dei leader
Ue che devono fare i conti con gli spinosi dettagli sugli aiuti per il
coronavirus.
    ** Tra le ragioni del rimbalzo, oltre al ritorno degli investitori dopo le
pesanti vendite dei giorni scorsi, anche l'intervento di ieri della Bce, che ha
fatto sapere che permetterà alle banche di accettare come collaterale debito
bocciato a spazzatura durante la crisi da coronavirus.
    ** Da segnalare una flessione di oltre 10 punti base per il premio di
rendimento Italia-Germania sul segmento decennale rispetto alla scorsa chiusura
scivolato fino a 243 punti dai 253 del finale di ieri e un calo da 2,10% fino a
2,03% per il tasso del benchmark a 10 anni.
    ** Qualche grattacapo per gli investitori crea il verdetto di S&P sul rating
italiano atteso domani sera a mercati chiusi. A fine marzo, l'agenzia
statunitense -- che ha attualmente un rating 'BBB' con outlook negativo
sull'Italia -- ha fatto sapere che non c'è necessità immediata di ritoccarlo.
 Improbabile, a detta di un operatore, una revisione al
ribasso.
    ** Più in generale, le fosche prospettive per l'economia globale, messa a
dura prova dalla pandemia, alimentano un clima di avversione al rischio.
    ** Oltre al calo senza precedenti dei prezzi del greggio dei giorni scorsi,
segnali poco incoraggianti, seppur già prezzati, sono giunti dalle stime 'flash'
degli indici Pmi sulla manifattura che hanno messo in luce una ulteriore
flessione a marzo per Germania, Francia e zona euro in questo caso al minimo da
aprile 2009.
    ** Atteso a breve anche il Cdm sul Def con i dati sui conti pubblici
monitorati strettamente dagli investitori. Nei giorni scorsi un'autorevole fonte
governativa ha detto a Reuters che le stime del governo sono per un
indebitamento netto in rialzo al 9 o al 10% del Pil nel 2020.

 11:20                                                             
 INDICE                   RIC                PREZZO     VAR.       REND.%
 FUTURES BUND GIU.                           172,04     0,03       
 FUTURES BTP GIU.                            135,52     0,78       
 BTP 2 ANNI (DIC 21)                         101,875    0,155      0,991
 BTP 10 ANNI (APR 30)                        94,057     0,541      2,023
 BTP 30 ANNI (SET 49)                        118,247    1,153      2,941
                                                                   
 SPREAD (PB)              RIC                ODIERNA    PRECED.    
 TREASURY/BUND 10 ANNI                       104,7      103,7      
 BTP/BUND 2 ANNI                             170,9      179,4      
 BTP/BUND 10 ANNI                            245,8      253,0      
 valore                   minimo             242,6                 
 valore                   massimo            248,1                 
 BTP/BUND 30 ANNI                            298,6      303,3      
 BTP 10/2 ANNI                               103,2      105,7      
 BTP 30/10 ANNI                              91,8       91,5       
  
    
    (Sara Rossi, in redazione a Milano Alessia Pe)
     
    
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below