October 22, 2019 / 1:56 PM / a month ago

Johnson: chiederò voto se Parlamento boccia programma Brexit

LONDRA, 22 ottobre (Reuters) - Il primo ministro britannico Boris Johnson ha detto che rinuncerà a chiedere un voto favorevole di Westminster all’accordo su Brexit puntando invece su nuove elezioni, se il Parlamento boccerà il suo programma di uscita.

Aprendo un dibattito prima che i parlamentari votino per la prima volta sull’accordo, Johnson ha detto: “Non permetterò in alcun modo che passino altri mesi così”.

“Se il Parlamento rifiuta di consentire la Brexit e decide di ritardare tutto fino a gennaio o forse oltre ... con grande rammarico devo dire che il disegno di legge dovrà essere ritirato e dovremo per andare avanti ... verso le elezioni generali”.

Il primo ministro ha bisogno di un voto per indire le elezioni, non è previste fino al 2022.

L’intenzione di andare al voto in caso di bocciatura del programma di uscita dalla Ue era stata anticipata da una fonte di Downing Street.

“Se il parlamento voterà di nuovo per un rinvio bocciando il programma d’uscita - e la Ue darà la possibilità di rimandare il tutto fino al 31 gennaio - allora annulleremo il disegno di legge, il Parlamento non avrà più ulteriore voce in capitolo e passeremo a nuove elezioni prima di Natale”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below