October 10, 2019 / 12:02 PM / a month ago

Bce, nuovi acquisti bond, tiering hanno suscitato maggiore opposizione - minute

FRANCOFORTE, 10 ottobre (Reuters) - La ripresa degli acquisti di obbligazioni e il tiering sui tassi dei depositi sono state le decisioni maggiormente contestate in seno al Direttivo Bce di settembre, anche se tutti i membri del board hanno concordato sulla necessità di maggiore stimolo, secondo le minute della riunione.

Di fronte al protrarsi del rallentamento dell’economia, il mese scorso la Bce ha deciso di tagliare i tassi, portandoli ulteriormente in territorio negativo, di acquistare obbligazioni per un tempo indefinito e di dare alle banche un certo sollievo dai tassi negativi introducendo un tiering dei tassi sui depositi, il tutto nella speranza di ridurre i costi dei prestiti e di stimolare gli investimenti.

Ma oltre un terzo dei consiglieri - compresi i banchieri centrali dei maggiori paesi del blocco, Francia e Germania - si è opposto al Qe, nel più grande scontro interno degli otto anni di mandato del presidente uscente Mario Draghi.

Secondo il verbale, alcuni membri erano pronti a sostenere un taglio più consistente, di 20 punti base, se il pacchetto di stimolo avesse escluso nuovi acquisti di obbligazioni.

La Bce inizierà il Qe per 20 miliardi di euro al mese a partire dal 1° novembre e prevede di andare avanti con gli acquisti “per tutto il tempo necessario”. (Balazs Koranyi)

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below