May 16, 2019 / 12:46 PM / 3 months ago

Tria esclude che debito pubblico salga a 140% Pil

BRUXELLES, 16 maggio (Reuters) - Il debito pubblico italiano non salirà fino al 140% del Pil, secondo il ministro dell’Economia Giovanni Tria.

Arrivando a Bruxelles per le riunioni di Eurogruppo ed Ecofin, il ministro ha detto che i titoli di Stato italiani sono tra quelli che rendono di più, un “buon affare per chi li acquista”.

Il vicepremier e leader della Lega, Matteo Salvini, ha creato tensioni sui mercati questa settimana dicendo che l’Italia potrebbe far salire il debito pubblico, già ora superiore al 130% del prodotto interno lordo, fino al 140% se necessario per aumentare l’occupazione.

Tria ribadisce che il governo è impegnato a raggiungere gli obiettivi di finanza pubblica annunciati in aprile con il Documento di economia e finanza (Def), che vede il debito pubblico scendere al 131,3% del Pil nel 2020 dal 132,6% stimato a fine 2019.

“C’è un Def che è stato approvato dal governo e dal Parlamento. Il Parlamento ha approvato anche una risoluzione in cui chiede di non aumentare l’Iva nel rispetto degli obiettivi di finanza pubblica specificati nel Def”, dice.

Il ministro esclude infine qualsiasi scenario di uscita dell’Italia dall’area euro.

(Francesco Guarascio)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below