May 15, 2019 / 7:39 AM / 6 months ago

BTP, spread allarga a 290 pb, massimo da 8 febbraio, trader cita timori su governo

MILANO, 15 maggio (Reuters) - La flessione dei Btp si acuisce poco dopo l’avvio della seduta con un operatore che cita i timori per una rottura nell’esecutivo e per un nuovo scontro con la Ue alla base del movimento.

Attorno alle 9,30, il differenziale di rendimento tra Btp e Bund sul tratto a 10 anni vale 288 punti base, dopo essersi spinto fino a 290, massimo da inizio febbraio.

Alla stessa ora, il tasso del decennale sale a 2,78% dal 2,74% dell’ultima chiusura, dopo un picco a 2,80%.

“Oggi va di nuovo puttosto male. I timori si concentrano sulla frattura tra Salvini e Di Maio e sulla prospettiva di un trattamento duro da parte dell’Ue nei confronti dell’Italia, il tutto in un contesto di volumi sottili che vede un inatteso perdurare della debolezza dopo le aste. Molti scommettono che ci possa essere una crisi dopo le elezioni europee”, spiega un trader da Milano.

In questo quadro è la parte a breve che soffre di più con il tasso del 2 anni salito in mattinata a 1,11% da 1,01% della chiusura di ieri.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below