April 24, 2019 / 10:57 AM / 3 months ago

Banche, governo prova ad ampliare rimborsi a risparmiatori ma serve ok Ue - fonte

ROMA, 24 aprile (Reuters) - Il governo dovrà ottenere il via libera delle autorità europee per poter ampliare lo schema di rimborsi ai risparmiatori vittime di crisi bancarie.

Lo spiega una fonte governativa illustrando i contenuti del ‘decreto crescita’ approvato stanotte in consiglio dei ministri.

Il governo ha spiegato nelle prime ore di oggi che i rimborsi, per i quali sono stati stanziati in bilancio 1,5 miliardi in tre anni, saranno automatici nel caso di risparmiatori con 35.000 euro di imponibile oppure 200.000 di patrimonio mobiliare tra depositi e titoli.

La soglia in termini di asset è stata raddoppiata rispetto ai 100.000 euro dello schema originario, che era già stato approvato da Bruxelles.

La fonte spiega che il requisito di 200.000 euro sarà valido subordinatamente al via libera della Commissione.

“Sarà difficile ottenerlo”, aggiunge.

Il governo sta provando ad ammorbidire i requisiti per venire incontro alle associazioni dei risparmiatori che hanno investito in azioni e obbligazioni subordinate di Veneto banca e Popolare di Vicenza.

Un portavoce della Commissione europea non ha commentato.

(Giuseppe Fonte)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below