March 7, 2019 / 2:57 PM / 9 months ago

Zona euro, Bce taglia stime crescita, vede rallentamento inflazione

FRANCOFORTE, 7 marzo (Reuters) - La Bce ha tagliato le previsioni di crescita e inflazione per il 2019, il 2020 e il 2021. La ragione è il rallentamento economico europeo più profondo ed esteso di quanto si riteneva in precedenza.

Mario Draghi ha annunciato la revisione delle previsioni trimestrali di crescita nella zona euro nel 2019 all’1,1% dall’1,7% calcolato in precedenza, nel 2020 all’1,6% dall’1,7% mentre nel 2021 dovrebbe rimanere stabile all’1,5%.

Per quanto riguarda l’inflazione, lo staff ha previsto una diminuzione nel 2019 all’1,2% dall’1,6% stimato in precedenza, all’1,5% dall’1,7% nel 2020 e nel 2021 all’1,6% dall’1,8%.

A pesare sulla fiducia, da quanto emerge dalle parole di Draghi, sono soprattutto le tensioni commerciali globali, l’andamento della produzione industriale e dell’export. La situazione sarebbe poi esacerbata da problemi interni dei Paesi, come la debolezza dell’automotive tedesco e le proteste francesi.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below