March 1, 2019 / 11:01 AM / 6 months ago

BTP in lieve calo con zona euro, timori per rallentamento crescita dopo Pmi

    MILANO, 1 marzo (Reuters) - Dopo una partenza in territorio
positivo, in tarda mattinata la carta italiana scambia in lieve
calo, in un contesto che vede una certa debolezza anche sul
resto del comparto europeo, con lo spread Italia-Germania che
torna ad allargare dopo aver toccato i minimi da inizio
febbraio. A pesare ancora i timori per un rallentamento della
crescita globale certificati da diversi indicatori macro.
    ** Attorno alle 12, il differenziale di rendimento tra Btp e
Bund sul tratto a 10 anni si attesta a 258 punti base, identico
livello del finale di seduta di ieri dopo un minimo a 253 e un
massimo a 259. In parallelo, il tasso del decennale vale 2,76%,
sul livello dell'ultima chiusura dopo essere sceso fino a 2,71%
e salito a 2,77%. 
    ** Diffusi in mattinata e relativi a febbraio, gli indici
Pmi delle principali economie della zona euro -- Italia compresa
-- hanno confermato un rallentamento dell'attività
manifatturiera, ad eccezione della Francia. 
    ** Poco confortanti i dati Istat sui conti pubblici che
vedono l'Italia chiudere il 2018 con un indebitamento netto pari
al 2,1% del Pil, a fronte del 2,4% registrato nel 2017, ma sopra
il target del governo che puntava all'1,9%. Il Pil ha mostrato
una crescita dello 0,9% - poco sotto le stime dell'esecutivo
(+1%) - a fronte del +1,6% (rivisto da +1,5%) registrato nel
2017. 
    ** Un debole segnale di miglioramento si intravede dal
mercato del lavoro con i dati di gennaio che certificano un
aumento dei contratti a tempo indeterminato.
    ** Gli operatori iniziano a concentrarsi sulla giornata del
7 marzo che vede in agenda il meeting della Banca centrale
europea dal quale tuttavia non si aspettano modifiche alla
guidance sui tassi né dichiarazioni ufficiali su un nuovo round
di Tltro.
    ** Secondo un sondaggio Reuters diffuso oggi, la Bce è
orientata a rinviare all'anno prossimo il ritocco verso l'alto
del costo del denaro dall'attuale minimo storico e rilancerà
presto la propria offerta di fondi a lungo termine alle banche.


=========================== 12,00 ==============================
 FUTURES BUND MAR.                     165,24   (-0,07)  
 FUTURES BTP MAR.                      128,13   (-0,11)  
 BTP 2 ANNI (OTT 21)                  103,421  (-0,047)   0,973%
 BTP 10 ANNI (DIC 28)                 100,475  (-0,080)   2,763%
 BTP 30 ANNI(MAR 48)                   96,234  (+0,158)   3,694%
 ======================== SPREAD (PB) ===========================
 ---------------------  ---------------  ----------   PRECEDENTE
                                                      
 TREASURY/BUND 10 ANNI                           255         254
 BTP/BUND 2 ANNI                                 152         150
 BTP/BUND 10 ANNI                                258         258
 minimo                                        252,8       257,0
 massimo                                       258,7       264,4
 BTP/BUND 30 ANNI                                288         291
 BTP 10/2 ANNI                                 179,0       180,3
 BTP 30/10 ANNI                                 93,1        95,1
    
 
Per  una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con
quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare
nel Search Box di Eikon la parola "Pagina Italia" o "Panorama
Italia"   
 Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below