February 15, 2019 / 11:39 AM / 8 months ago

Euro troppo forte anche per Francia ma a Parigi concesso più deficit - Borghi

MILANO, 15 febbraio (Reuters) - Francia e Italia hanno entrambe una moneta troppo forte per la propria economia ma Parigi è riuscita a compensare questo svantaggio con un maggior deficit nel corso degli ultimi due decenni che le ha permesso di crescere di più.

Lo ha detto il responsabile economico della Lega Claudio Borghi, intervenendo dedicato al convegno “Quale Europa vogliamo?”, organizzato a Milano da Cisl Lombardia.

Per l’Italia il progetto europeo è “fallimentare e tossico”, ed ha fatto perdere due decenni di crescita economica, mettendo invece la Germania in una posizione di forza, grazie ad una valuta, l’euro, che le ha dato un vantaggio competitivo nel’export.

La Francia, secondo Borghi, è nella stessa situazione dell’Italia dal punto di vista economico perché “anche per loro l’euro è una moneta troppo forte”.

Se dal 2000, ha argomentato Borghi, l’Italia è cresciuta del 3 per cento, Parigi ha messo a segno una crescita del 20 per cento e questa differenza è legata al fatto corso degli stessi anni la Francia “ha aumentato il deficit del 18 per cento, cosa che a noi non è stato concesso”.

Elvira Pollina Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below