May 29, 2018 / 1:24 PM / 5 months ago

Governo senza fiducia aumenta rischio aumenti Iva e accise

di Giuseppe Fonte

ROMA, 29 maggio (Reuters) - Con la prospettiva realistica che il nascente governo Cottarelli non ottenga la fiducia delle Camere, diventa più concreto il rischio che a gennaio 2019 scattino gli aumenti di Iva e accise, sebbene tutte le forze politiche dicano di volerli evitare.

Oggi pomeriggio il presidente del consiglio incaricato, Carlo Cottarelli, tornerà dal Capo dello Stato per concordare la lista dei ministri e sciogliere la riserva. Ma M5s e Lega, che insieme hanno la maggioranza assoluta dei seggi in Parlamento, hanno già detto che voteranno contro.

Il governo neutrale dell’ex dirigente del Fmi nasce quindi con margini di azione limitati. Proprio ieri il capo politico dei Cinque Stelle, Luigi Di Maio, ha anche diffidato Cottarelli dal nominare i nuovi vertici di Rai, servizi segreti e società partecipate.

Inevitabilmente, un esecutivo in carica per l’ordinaria amministrazione dovrà confrontarsi con i gruppi parlamentari prima di assumere qualunque atto o provvedimento.

Un simile contesto complica quindi la programmazione di bilancio.

Le Camere devono ancora esprimersi sul quadro macroeconomico e di finanza pubblica tendenziale presentato dal governo uscente di Paolo Gentiloni con il Documento di economia e finanza (Def).

Dal voto sulle risoluzioni, possibile dalla prossima settimana, potrebbe arrivare il primo segnale di una convergenza elettorale tra Lega e M5s.

Un sondaggio di Swg per La7, diffuso ieri, mostra la Lega ancora in crescita al 27,5% e il M5s in lieve flessione al 29,5%: insieme avrebbero una ampia maggioranza parlamentare.

Il passo successivo avviene a settembre con la Nota di aggiornamento al Def (Nadef), che fissa la cornice su cui costruire la manovra del 2019.

Lega e M5s premono sul presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, perché sciolga le Camere in tempo utile per tornare al voto subito dopo agosto.

Con elezioni a settembre, in teoria, ci sarebbero i tempi perché nasca un governo dotato di pieni poteri che invii la Nadef all’Europa dopo aver elaborato una sua strategia di politica economica. Seguirebbe la presentazione della legge di Bilancio, attesa da Bruxelles entro il 30 ottobre salvo proroghe sempre possibili.

Se invece i tempi di formazione del nuovo governo si allungassero, toccherebbe a Cottarelli gestire la sessione di bilancio e scongiurare il rischio di esercizio provvisorio.

Sterilizzare Iva e accise comporta coperture per 12,5 miliardi, ma il valore minimo della manovra è destinato a lievitare perché vi sono numerose spese da rifinanziare.

La Lega non ha chiuso del tutto la porta a un dialogo con Cottarelli. “Nel contratto di governo noi avevamo già scritto come fare” per sterilizzare l’Iva. “Speriamo che questi non stiano a guardare”, ha detto ieri il leader del Carroccio Matteo Salvini.

Neppure il M5s alza le barricate. “Bisognerà vedere le coperture. Si discute a partire dalle carte”, dice una fonte del Movimento.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below