7 novembre 2017 / 10:19 / in un mese

Manovra, stime crescita governo condivisibili, anche per 2019 -Bankitalia

ROMA, 7 novembre (Reuters) - Banca d‘Italia considera condivisibile il quadro macro del governo per il 2018 e, date le misure inserite nella manovra, ritiene che anche la crescita programmata per il 2019 potrebbe essere raggiunta.

Lo ha detto nel corso di un‘audizione in Senato il vicedirettore generale di Bankitalia, Luigi Federico Signorini, valutando positivamente le misure contenute nella manovra per il 2018 su incentivi a favore degli investimenti delle imprese, occupazione e rinnovo dei contratti della Pa, e mettendo in guardia da eventuali passi indietro sulle riforme pensionistiche.

”[Il quadro macroeconomico del governo per il 2018] si conferma condivisibile alla luce delle informazioni più recenti“, ha dichiarato Signorini”. “Date le misure contenute nella manovra, anche nel 2019 appare possibile conseguire una crescita non lontana da quella programmata”, ha aggiunto.

La crescita programmata del Pil è vista dal governo all‘1,5% per quest‘anno, per il 2018 e per il 2019.

Quanto alle misure, “la riduzione dell‘incentivo agli investimenti è condivisibile, alla luce del consolidarsi della ripresa degli stessi e in particolare del forte incremento registrato da quelli in mezzi di trasporto. L‘impulso derivante dalle nuove misure è comunque valutabile in circa un punto percentuale di maggiori spese per investimenti nel 2018”, ha osservato.

Sul tema del contrasto all‘evasione fiscale, per Signorini è “ragionevole attendersi effetti positivi dalle misure (contenute in manovra). Tuttavia la stima di tali effetti resta per forza di cose incerta. Basare una quota significativa delle coperture su tali introiti, come avviene per gli anni successivi al 2018, comporta un elemento di rischio; esso andrà tenuto presente nel monitorare nel corso del tempo l‘evoluzione effettiva dei conti”.

Riguardo al rinnovo dei contratti pubblici, il vicedirettore ha sottolineato l‘importanza che “le regole che verranno stabilite in sede di contrattazione siano tali da incentivare efficacemente gli individui e le strutture a contribuire al miglioramento dell‘efficienza e della capacità di risposta dell‘azione pubblica”.

Quanto all‘occupazione, “meglio sarebbe, potendo - ha detto ancora - ridurre il cuneo fiscale per tutti; ma, date le risorse limitate, appare ragionevole la scelta di sostenere prioritariamente le prospettive occupazionali dei più giovani”.

(Antonella Cinelli)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”. Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below