22 settembre 2017 / 07:44 / tra 3 mesi

Banche euro zona devono smettere di cercare aiuti di Stato su Npl - Bce

FRANCOFORTE, 22 settembre (Reuters) - Le banche della zona euro non hanno fatto abbastanza per ridurre l‘ammontare eccessivo di crediti deteriorati e occorre che agiscano adesso invece di attendere l‘aiuto dei governi.

E’ quanto ha detto Pentti Hakkaraine, membro del consiglio di supervisione della Banca centrale europea.

“Non vogliamo una situazione in cui le perdite delle banche generate durante i cali macroeconomici passino come fatto compiuto”, ha detto Hakkarainen nel corso di una conferenza.

“Le banche devono, pertanto, riconoscere di essere esse stesse le principali proprietarie di ogni tipo di asset e prendere atto dei problemi che potrebbero emergere sugli Npl”, sottolinea l‘esponte della Bce.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below