14 settembre 2017 / 12:22 / 2 mesi fa

Banca Carige, in nuovo piano mille tagli personale, ritorno a utile in 2018

di Gianluca Semeraro e Valentina Za

MILANO, 14 settembre (Reuters) - Banca Carige alza il velo sul nuovo piano industriale che accelera sulla riduzione dei costi con l‘incremento dei tagli del personale (circa mille unità da qui al 2020) e delle filiali (121 in meno nell‘arco del piano), ha come premessa un rafforzamento patrimoniale di oltre 1 miliardo e vede un ritorno all‘utile l‘anno prossimo.

“Il piano è difficile e ha un presupposto importante nel rafforzamento patrimoniale. È difficile da realizzare ma è ovvio in quanto riposiziona l‘azienda in una logica industriale”, ha commentato il Ceo Paolo Fiorentino durante la presentazione.

Il rafforzamento patrimoniale prevede entro ottobre un‘operazione di liability management con l‘offerta di scambio tra i bond subordinati in circolazione (circa 510 milioni di nominale) in mano a istituzionali (sono esclusi quelli retail) e un titolo senior. I detentori potranno anche optare per la conversione in azioni nell‘ambito dell‘aumento di capitale, da realizzarsi entro l‘anno, da complessivi 560 milioni, di cui 60 riservati ai bondholder e il resto con diritto di opzione per gli azionisti.

“Siamo fiduciosi sul nostro piano di rafforzamento. Non abbiamo visibilità sulla reazione del mercato ma confidiamo in un comportamento responsabile di tutti gli stakeholder”, ha detto Fiorentino sottolineando che l‘insuccesso dell‘operazione di Lme “è un‘ipotesi fortemente residuale”.

Tra i bondholder è presente Generali: il Ceo Philippe Donnet qualche settimana fa ha dichiarato che una conversione del bond Carige in azioni non è all‘ordine del giorno.

L‘ok della Bce alle due operazioni è atteso entro l‘assemblea del 28 settembre chiamata ad approvarle. “C‘è allineamento”, ha detto a questo proposito Fiorentino.

E sul consorzio dell‘aumento che vede già Credit Suisse e Deutsche Bank schierate con un accordo di pre-garanzia “se mandiamo tutte le palle in buca mi aspetto che avremo un po’ di concorrenza e ci sarà un po’ di appetito”, ha aggiunto.

Il primo azionista Vittorio Malacalza si è detto convinto dal piano presentato oggi ma sulla sottoscrizione dell‘aumento si è limitato a dire: “questo è un altro discorso”. Proprio Malacalza si è battuto affinché l‘aumento prevedesse il diritto di opzione per gli azionisti.

Dei mille tagli di personale (il 20% dell‘attuale forza lavoro) circa 200 verranno dalle cessioni previste di Creditis, della piattaforma degli npl e dalla gestione strategica dell‘Ict con l‘outsourcing a un operatore primario del settore, ha specificato Fiorentino. Per ciò che riguarda le filiali, invece, 58 sono state già chiuse nella prima metà dell‘anno e altre 63 saranno chiuse entro il 2018.

Il piano prevede il ritorno all‘utile l‘anno prossimo per 25 milioni, mentre a fine periodo l‘utile netto è atteso a 146 milioni e un Rote del 6,5%. Il Cet1 è visto al 12,5% nel 2018 e al 13,9% nel 2020.

La valutazione sulla politica di dividendi verrà invece fatta a valle del rafforzamento patrimoniale i cui proventi verranno principalmente utilizzati per la pulizia di bilancio prevista nel 2017 e in parte del 2018, ha specificato il Cfo Andrea Soro.

La copertura delle sofferenze verrà aumentata al 66,5% a fine 2018 e al 66,1% nel 2020 dal 64,8% del 2016. Quella delle inadempienze probabili passerà al 37,1% nel 2018 e al 42,7% nel 2020 dal 27,9% di fine 2016. La banca metterà in vendita un portafoglio di 500 milioni di inadempienze probabili l‘anno prossimo.

Il piano prevede inoltre una riduzione dello stock di crediti deteriorati del 54% entro fine 2018 e del 58% a fine periodo.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below