3 aprile 2017 / 06:52 / tra 6 mesi

Waste Italia, controllate chiedono concordato preventivo con riserva

MILANO, 3 aprile (Reuters) - Gruppo Waste Italia comunica che la controllata Waste Italia Holding Srl e Waste Italia Spa, a sua volta controllata da quest‘ultima, hanno depositato al Tribunale di Milano il ricorso per l‘ammissione alla procedura di concordato preventivo “con riserva”.

Una nota della capogruppo, con data 31 marzo ma diffusa questa mattina, spiega che nel corso di questa settimana un‘analoga richiesta verrà depositata dalle società Smc Srl e Faeco Srl, anch‘esse operanti nel settore ambientale.

Il ricorso al concordato preventivo “con riserva”, si sottolinea, appare “il percorso più efficace per porre in sicurezza da subito il patrimonio delle società (...) e tutelare, in tal modo, tutti i portatori di interessi”.

La richiesta di concordato, prosegue la nota, rientra “nell‘obiettiva impossibilità” delle società di far fronte con regolarità alle proprie obbligazioni “a seguito di una situazione di disequilibrio finanziario principalmente dovuta dal Bond Waste”.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato completo cliccando su.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below