31 marzo 2017 / 10:24 / tra 8 mesi

MONETARIO-Monetario, brevissimi inchiodati a -0,4%, da Bce messaggi distensivi

MILANO, 31 marzo (Reuters) - Le più recenti indicazioni prevalentemente distensive giunte da diversi esponenti e fonti della Banca centrale europea, sommate al rallentamento del costo della vita fotografato dai dati di marzo, mantengono la parte brevissima della curva dei tassi schiacciata sul riferimento per i depositi Bce.

** Analisti e operatori riaggiustano così le scommesse sulle prossime mosse di Francoforte, in direzione del cosiddetto ‘tapering’, ovvero del progressivo allontanamento dalle misure extra-espansive come Qe e tassi negativi.

** A ulteriore testimonianza di quanto liquido sia il mercato -- a dispetto di quello che i tesorieri chiamano in gergo lo ‘scavallo’ del trimestre -- le statistiche giornaliere sui depositi marginali in Bce, per cui le banche pagano lo 0,4%, sono balzate secondo i dati sulla seduta di ieri al nuovo record di 582,812 miliardi di euro.

** La settimana che ha segnato l‘avvio formale della Brexit si chiude dunque per il mercato monetario all‘insegna di una relativa stabilità, a dispetto della marcata discesa delle richieste di fondi vista in occasione delle ultime due aste settimanali di rifinaziamento e dell‘ultimo p/t a tre mesi, con un importo sostanzialmente dimezzato dopo l‘ultima operazione Tltro.

** Sempre in tema di operazioni di rifinanziamento, da segnalare invece l‘anomalo rimbalzo delle richieste visto con l‘asta in dollari anche in ragione del movimento della curva Usa. L‘operatrice di una tesoreria italiana mette a tal proposito in evidenza che l‘operazione -- in cui sono stati assegnati un record di 4,525 miliardi su 1,005 miliardi di fondi in scadenza -- veniva offerta da Francoforte al tasso fisso di 1,36% contro un mercato in area 1,90%.

** Tornando alla retorica Bce, si sono espressi ieri il banchiere centrale autriaco Ewald Nowotny e l‘olandese Klaus Knot, ma soprattutto l‘economista capo Peter Praet. Di mercoledì invece le indiscrezioni di fonti secondo cui la banca centrale stessa sarebbe preoccupata dal rialzo dei rendimenti seguito all‘ultimo consiglio sui tassi, il cui messaggio sarebbe stato evidentemente frainteso in senso eccessivamente restrittivo.

** Il consigliere esecutivo Benoit Coeuré ribadisce oggi che l‘attuale ‘guidance’ sui tassi è adeguata, avvertendo però che il percorso delle prossime misure potrebbe variare a seconda degli sviluppi sul fronte della stabilità dei prezzi, unico obiettivo che guida la politica monetaria Bce.

** Sempre di oggi intanto la prima stima sull‘inflazione di marzo a livello di zona euro, con una lettura del tasso tendenziale pari a 1,5% rispetto al 1,8% delle attese e 2% di febbraio

** Intorno alle 12 su General Collateral Italia le tre scadenze a brevissimo si muovono a un soffio da -0,40%, mentre sul cash il brevissimo tratta a -0,46%/-0,36%.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below