7 febbraio 2017 / 09:42 / tra 10 mesi

Cina, riserve valutarie sotto 3.000 mld dlr, minimo da quasi 6 anni

PECHINO, 7 febbraio (Reuters) - Le riserve in valuta estera della Cina sono scese inaspettatamente in gennaio sotto la soglia ritenuta sensibile di 3.000 miliardi di dollari, per la prima volta da quasi sei anni.

Secondo i dati odierni della banca centrale cinese (Pboc), alla fine del mese scorso le riserve si sono portate a 2.998 miliardi di dollari dai 3.011 di dicembre; le attese erano per un calo limitato esattamente a quota 3.000 miliardi.

In un comunicato diffuso dopo la pubblicazione dei dati, l‘autorità statale cinese per il mercato valutario ha spiegato che la ragione principale del calo delle riserve sono state proprio le vendite su divise estere operate dalla Pboc.

L‘authority ha sottolineato che le fluttuazioni sono normali dato il complicato contesto economico interno ed esterno e aggiunto che le riserve sono ampie e che la minor riduzione rilevata in gennaio indica un rallentamento dei deflussi di capitali fuori dai confini nazionali.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below