24 gennaio 2017 / 11:48 / in un anno

Grecia vuole "riconoscimento progressi" da Eurogruppo-portavoce governo

ATENE, 24 gennaio (Reuters) - La Grecia vuole che l‘Eurogruppo di questa settimana “riconosca i progressi” compiuti dal Paese nell‘ambito del proprio piano di salvataggio.

Lo ha detto il portavoce del governo Dimitris Tzanakopoulos, ribadendo che Atene vuole una rapida conclusione della seconda verifica sul piano di bailout, che si trascina da mesi a causa dei disaccordi ancora esistenti tra la Grecia e i suoi creditori su riforme del mercato del lavoro e obiettivi di bilancio.

Una rapida conclusione della review permetterebbe ai titoli greci di essere inclusi negli acquisti del programma di quantitative easing della Bce nel primo trimestre di quest‘anno.

In giornata, da Dublino, il commissario europeo agli Affari economici e monetari Pierre Moscovici ha dichiarato che l‘imminente vertice dell‘Eurogruppo -- in calendario giovedì a Bruxelles -- non concluderà la verifica ma si spera che la cosa possa avvenire “il più presto possibile”.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below