27 marzo 2014 / 11:39 / 4 anni fa

PUNTO 5-UniCredit prezza primo bond perpetuo AT1 da 1,25 mld dlr

LONDRA/MILANO, 27 marzo (Reuters) - UniCredit ha prezzato alla pari il bond perpetuo di tipo ‘additional Tier 1’, assoluta novità per una banca italiana, che è stato emesso oggi per 1,25 miliardi di dollari a un rendimento 8% e ha ricevuto ordini per oltre 8 miliardi. In mattinata era stata data una prima indicazione di rendimento ‘low 8%', in seguito rivista in area 8,25% e poi ancora in area 8-8,25%.

Il titolo, dotato di una cedola 8%, è ‘callable’ dopo il decimo anno e consente alla banca, attraverso una svalutazione anche solo temporanea, di incrementare il proprio common equity Tier 1 qualora tale parametro dovesse scendere sotto la soglia ‘trigger’ del 5,125%.

Il common equity Tier 1 di UniCredit risultatava pari, a fine 2013, al 9,4%.

L‘emissione ha rating atteso ‘BB-’ per Fitch.

Il collocamento sul mercato arriva dopo tre giorni di roadshow di presentazione del bond, che tra lunedì 24 e mercoledì 26 ha toccato Singapore, Hong Kong, Londra, Francoforte, Parigi e la Svizzera.

L‘operazione - la prima di questo tipo per una banca italiana - è stata gestita da Citigroup, Hsbc, Societe Generale Cib, Ubs e dalla stessa UniCredit. Advisor dei lead manager è lo studio legale Clifford Chance.

Secondo fonti del servizio Thomson Reuters ‘Ifr’, il lancio era in programma inizialmente due settimane fa, ma UniCredit ha preferito ritardarlo per via della decisione della banca di procedere ad un‘ingente quantità di svalutazioni che hanno portato il bilancio 2013 in rosso per 14 miliardi di euro .

UNICREDIT DOPO SANTANDER, DANSKE BANK

Il bond Addition l Tier 1 di UniCredit è stato preceduto ad inizio marzo da due emissioni della stessa categoria di Santander e Danske Bank.

La banca spagnola ha collocato un ‘AT1’ perpetuo (callable dopo il quinto anno) da 1,5 miliardi di euro (raccogliendo ordini per oltre 15 miliardi) al rendimento del 6,25%. Danske ha invece collocato il suo bond perpetuo (callable dopo il sesto anno) da 750 milioni di euro (con ordini per circa 13 miliardi) al rendimento del 5,75%.

A questi si aggiungono, sempre in marzo, i bond perpetui della belga Kbc da 1,4 miliardi di euro, rendimento al 5,625% e della britannica Nationwide da 1 miliardo di sterline, rendimento 6,875%.

Oggi, secondo quanto riferito da Ifr, è partito un roadshow di Credit Agricole finalizzato al lancio del secondo bond AT1 della banca francese (il primo fu emesso in gennaio, perpetuo callable dopo 10 anni, da 1,75 miliardi di dollari, al rendimento del 7,875%, con doppio trigger: al 5,125% a livello della banca e al 7% a livello di gruppo).

Titoli della stessa categoria sono stati lanciati negli ultimi mesi anche da Bbva (1,5 miliardi di euro al 7%) e Societe Generale : la banca francese aveva in programma un‘ulteriore emissione questa settimana messa in standby in attesa del pronunciamento da parte di Fitch, che ha assegnato un outlook negativo sul rating A dell‘istituto.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below