13 dicembre 2012 / 11:38 / 5 anni fa

PUNTO 1-Meridiana verso assemblea per eccesso perdite, taglia flotta

(Aggiunge dettagli e dati bilancio)

MILANO, 13 dicembre (Reuters) - Alla luce dei risultati gestionali a fine ottobre, il Cda di Meridiana ha deciso di convocare l‘assemblea dei soci per eccesso di perdite sul capitale e ha deciso una serie di interventi tra cui la riduzione di flotta e personale.

Lo si legge in una nota della compagnia aerea in cui si sottolinea che il Cda ha condiviso in via generale le linee guida e le azioni previste dal piano industriale predisposto dal management “valutando peraltro necessari ulteriori approfondimenti, anche con riferimento alla finanziabilità del piano nonché alla predisposizione dell‘opportuno corredo valutativo di rischiosità che consideri l‘impatto dei fattori macroeconomici, competitivi e di mercato sulle relative grandezze”.

La data dell‘assemblea ex art. 2446 del codice civile (articolo di legge che dà un anno di tempo per ripianare le squilibrio patrimoniale dovuto a perdite superiori a un terzo del capitale), convocata - spiega la nota - a causa di una “situazione patrimoniale di erosione del capitale sociale”, sarà fissata dal presidente “compatibilmente alla necessità di elaborare la relativa situazione patrimoniale di riferimento”.

Dal 7 gennaio la compagnia aerea ha previsto la dismissione di 10 aeromobili su un totale, da quanto risulta nel resoconto di gestione dei primi nove mesi dell‘anno, di 38.

E’ prevista inoltre l‘estensione della cassa integrazione ad ulteriori 600 lavoratori, che si aggiungono agli 850 già in Cig, per un totale di 1.450. L‘azienda punta a trovare un accordo con i lavoratori entro il 31 dicembre 2012.

Con il nuovo ricorso alla cassa integrazione, la forza lavoro della società si ridurrà a poco più di un terzo di quella di un anno prima. A fine settembre infatti il numero dei dipendenti, riparametrato in base alle ore piene contrattuali, era di 1.465 unità (numero che non include i dipendenti già messi in cassa integrazione), mentre a settembre 2011 risultavano 2.135 (dato pro-forma che include il personale di air Italy).

La società ha chiuso i primi nove mesi del 2012 con ricavi in calo del 23% rispetto al dato pro-forma del periodo corrispondente del 2011, a 509,7 milioni di euro. Nello stesso periodo l‘Ebitda è risultato negativo per 34 milioni e la perdita netta è stata di 54 milioni.

Il capitale sociale della società risulta di 46,1 milioni.

Secondo l‘informativa mensile alla Consob, al 31 ottobre l‘indebitamento finanziario netto consolidato risultava pari a 136,2 milioni dai 119,5 milioni di fine settembre. I debiti scaduti verso fornitori terzi erano pari a 71,4 milioni alla stessa data e risultavano operativi decreti ingiuntivi per circa 0,5 milioni a fronte di forniture ancora non pagate.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below