27 gennaio 2012 / 17:33 / tra 6 anni

SCHEDA - Il decreto sulle semplificazioni

27 gennaio (Reuters) - Meno procedure per cambi di residenza, rinnovo documenti e domanda di partecipazione a concorsi pubblici. Unificazioni dei controlli amministrativi sulle imprese, autorizzazione unica in materia ambientale e una nuova procedura semplificata per la riassunzione dei lavoratori immigrati occupati in lavori stagionali.

Sono i capitoli principali del nuovo decreto legge sulle semplificazione burocratica che il Consiglio dei ministri ha approvato oggi.

ONLINE CAMBI RESIDENZA E RINNOVO CARTA IDENTITA’

I documenti di riconoscimento scadranno nel giorno del compleanno per evitare gli inconvenienti che derivano spesso dal non accorgersi della scadenza.

Sarà possibile ottenere più facilmente via web il cambio di residenza, l‘iscrizione nelle liste elettorali, i certificati anagrafici o il rinnovo dei documenti di identità, la partecipazione ai concorsi pubblici.

Viene previsto anche un nuovo programma di sperimentazione della social card nei Comuni con più di 250.000 abitanti.

BOLLINO BLU RINNOVATO CON REVISIONE MACCHINA

Verrà digitalizzata la verbalizzazione degli esami universitari.

Il “bollino blu”, che oggi deve essere rinnovato annualmente, sarà contestuale alla revisione dell‘auto che avviene la prima volta dopo quattro anni e poi con cadenza biennale, con evidenti risparmi di tempo e denaro.

MENO CONTROLLI PER LE IMPRESE

Secondo il governo il decreto riduce “radicalmente” il numero di controlli necessari per avviare un‘impresa e semplifica le procedure per partecipare agli appalti pubblici.

Tutti i documenti contenenti i requisiti di carattere generale, tecnico-organizzativi ed economico-finanziario delle aziende verranno acquisiti dalla banca dati nazionale dei contratti pubblici. In questo modo il governo promette di rendere meno complesse le procedure di verifica.

“Le amministrazioni avranno la possibilità di consultare rapidamente il fascicolo elettronico di ciascuna impresa ed effettuare i controlli necessari, con un risparmio stimato di circa 1,3 miliardi l‘anno. Le piccole e medie imprese risparmieranno sui costi vivi della gestione amministrativa. Il risparmio, per loro, è stimato in oltre 140 milioni di Euro all‘anno”, dice Palazzo Chigi.

LE PROCEDURE AMMINISTRATIVE PER GLI IMPIANTI PRODUTTIVI

Dopo un periodo di sperimentazione volontaria in determinate aree del territorio, le procedure amministrative che oggi fanno capo agli sportelli unici per le attività produttive saranno via via semplificate.

Tutti gli adempimenti dovranno essere aboliti oppure unificati in una procedura unica, facendo ricorso ad una nuova Conferenza di servizi telematica ed obbligatoria.

AUTORIZZAZIONE UNICA IN MATERIA AMBIENTALE PER LE PMI

Viene introdotta un‘unica autorizzazione in materia ambientale, così da concentrare in un solo titolo abilitativo tutti gli adempimenti - al momento di competenza di diverse amministrazioni - cui sono sottoposte oggi le piccole e medie imprese.

L‘autorizzazione sarà rilasciata da un unico soggetto attuatore, riducendo di molto le tempistiche e gli oneri che attualmente gravano sulle imprese.

IMPRESE DI PANIFICAZIONE APERTE NEI GIORNI FESTIVI

Niente più vincoli per le chiusure domenicali e festive per le aziende di panificazione, in modo da consentire loro di rifornire le altre imprese ed esercizi commerciali che già beneficiano di questo tipo di apertura.

ENTRO FINE 2012 ATTUAZIONE PRINCIPIO SCIA

Il Governo, entro il 2012, individuerà in modo tassativo le autorizzazioni da mantenere, le attività sottoposte alla segnalazione certificata di inizio di attività (Scia), quelle per cui basta una semplice comunicazione e le attività del tutto libere. Verranno di conseguenza abrogate tutte le disposizioni incompatibili assicurando chiarezza e certezza alle imprese.

CAMBIA L‘ASTENSIONE DAL LAVORO DELLE DONNE IN GRAVIDANZA

Il decreto prevede diverse fattispecie di astensione obbligatoria dal lavoro per le donne in gravidanza in presenza di determinate condizioni.

Eliminato l‘obbligo di predisporre e aggiornare il documento programmatico sulla sicurezza (Dps) che rappresenta per il governo un adempimento “meramente superfluo”. Il risparmio stimato per le piccole e medie imprese è di circa 313 milioni di euro all‘anno.

PIU’ FACILE ASSUMERE IMMIGRATI

Il decreto riduce gli oneri amministrativi connessi alla stipula del contratto di soggiorno per lavoro subordinato per lavoratori stranieri extra comunitari.

L‘autorizzazione al lavoro stagionale sarà infatti prorogata e il permesso di soggiorno rinnovato in caso di nuova opportunità di lavoro stagionale.

DELIBERE CIPE PIÙ SNELLE E VELOCI

Il decreto individua nuova modalità per l‘adozione delle delibere Cipe che hanno l‘obiettivo semplificare le procedure e ridurre i tempi di attuazione in linea con quanto già disposto dal decreto Salva Italia per quanto riguarda i progetti di opere pubbliche.

IL CAPITOLO BANDA LARGA E ULTRA-LARGA

Il provvedimento definisce una “road map” per raggiungere gli obiettivi posti dall‘Agenda digitale comunitaria dell‘agosto 2010. È prevista l‘istituzione di una cabina di regia per l‘attuazione dell‘agenda, con il compito di coordinare l‘azione dei vari attori istituzionali coinvolti (governo, Regioni, enti locali, Authority).

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below