1 dicembre 2011 / 14:39 / tra 6 anni

PUNTO 1 - Rischi economia sono aumentati ancora - Draghi (Bce)

(Riscrive, aggiunge dettagli, reazione mercati)

* Obiettivo stabilità prezzi in entrambe direzioni

* Rischi al ribasso per economia sono aumentati

* Pressioni su governi per regole fiscali più rigide

BRUXELLES, 1 dicembre (Reuters) - Il neo-presidente della Banca Centrale Europea, Mario Draghi ha dichiarato stamane di essere pronto a intraprendere nuove azioni per fare fronte alla crisi del debito della zona euro, aggiungendo che i rischi per l‘economia sono aumentati e i vincoli del settore bancario non fanno ben sperare per i prossimi mesi.

Sottolineando l‘iniziativa intrapresa ieri dalla Bce e dalle altre banche centrali per fornire liquidità in dollari, Draghi - in carica all‘istituto centrale da un mese - ha detto che la banca punta a contenere l‘inflazione entro l‘obiettivo poco sotto il 2%.

I mercati hanno interpretato l‘allarme sui rischi al ribasso per l‘economia come prodromo di un secondo taglio dei tassi di interesse in occasione dell‘incontro della Bce la prossima settimana, portando l‘euro ai minimi di seduta.

“La politica monetaria della Bce è costantemente guidata dall‘obiettivo di mantenere la stabilità dei prezzi nell‘area euro nel medio termine - e questo si applica in entrambe le direzioni”, ha affermato Draghi parlando al Parlamento europeo.

“I rischi al ribasso per le prospettive economiche sono aumentati”.

Il banchiere centrale ha messo in evidenza che stava parlando nel periodo precedente la riunione della Bce e che nulla di quello che diceva andava interpretato in termini di future decisioni sui tassi.

Molti investitori tuttavia hanno letto i commenti in favore di un taglio la prossima settimana, su cui gli analisti si sono divisi. Il mese scorso il tasso chiave è stato ridotto all‘1,25%.

COMPENDIO FISCALE

Secondo Draghi l‘unione economica e monetaria ha bisogno di un nuovo testo fiscale, “una riscrittura fondamentale delle norme di bilancio insieme agli impegni fiscali reciproci presi dai governi della zona euro”.

“Così come abbiamo un compendio che descrive l‘essenza della politica monetaria - una banca centrale indipendente con un unico obiettivo di mantenere la stabilità dei prezzi - un compendio fiscale racchiuderebbe l‘essenza delle regole di bilancio e degli impegni assunti sinora dai governi e assicurerebbe la piena credibilità di questi ultimi, individualmente e collettivamente”, ha detto.

“Ci potrebbero chiedere se un nuovo compendio fiscale sarebbe sufficiente a stabilizzare i mercati e come una visione credibile di più lungo termine potrebbe essere utile nel breve termine. La nostra risposta è che è sicuramente l‘elemento più importante per iniziare a riportare credibilità”.

Per Draghi i prossimi giorni saranno molto importanti per capire se si stanno facendo progressi su questo tema, facendo così pressioni sui leader Ue affinché raggiungano un‘intesa al prossimo summit, il 9 dicembre.

Il banchiere ha aggiunto che “altri elementi potrebbero seguire”, lasciando aperta la possibilità di un ruolo più ampio della Bce nell‘affrontare la crisi che ha visto gli investitori fuggire dal mercato dei bond della zona euro, alimentando i dubbi sulla sopravvivenza della valuta unica.

La Bce ha fino a ora resistito alle insistenze politiche da parte di alcuni paesi per rafforzare il programma di acquisto titoli e allentare così la pressione sui governi colpiti maggiormente dalla crisi.

Draghi ha spiegato che gli acquisti di titoli sono volti a riparare i canali di trasmissione monetaria”.

Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129567, Reuters messaging: claudia.delillo.reuters.com@reuters.net Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below