22 luglio 2008 / 16:06 / 9 anni fa

Federalismo, Calderoli: ok a settembre con riforma Costituzione

ROMA (Reuters) - Disegno di legge delega sul federalismo fiscale e riforma della Costituzione potrebbero essere varati in Consiglio dei ministri già nel mese di settembre.

<p>Il ministro per la Semplificazione normativa Roberto Calderoli. REUTERS/ Dario Pignatelli</p>

È quanto auspica il ministro per la Semplificazione Roberto Calderoli nel corso di un‘audizione in Parlamento.

“A settembre avremo il passaggio in Consiglio dei ministri del Federalismo fiscale e spero anche della riforma costituzionale”, ha detto Calderoli.

Il ministro spiega che il testo sul federalismo fiscale sarà distribuito giovedì a componenti della Conferenza unificata tra Stato, Regioni e autonomie locali per avviare un confronto durante tutto il mese di agosto.

Calderoli ha ribadito che il governo non punta al modello lombardo, poco sostenibile finanziariamente perché prevede che l‘80% dell‘Iva e il 15% dell‘Irpef restino in capo alle Regioni.

“Benjamin Franklin diceva che l‘unica cosa certa nella vita sono la morte e i tributi, Luigi Einaudi ha aggiunto che i cittadini devono sapere perché pagano le tasse. Noi non pensiamo al modello lombardo né ai modelli di altre Regioni. Pensiamo a un federalismo sostenibile”, ha detto il ministro.

“Il modello lombardo è un ottimo progetto ma per la Regione Lombardia. A noi serve un modello flessibile che vada bene per tutto il territorio, da Bolzano a Palermo, un modello che sia una legge nazionale”.

AUTOCRITICA SU ICI: ERA UNICA TASSA FEDERALISTA

Lo schema cui punta il governo prevede il graduale superamento dei trasferimenti agli enti locali e l‘introduzione di tributi propri.

“Parlo di compartecipazione e di tributi propri. Deve poi essere stabilita la massima correlazione tra tributo e prestazione in modo che il cittadino abbia gli strumenti per giudicare e quindi votare”, ha continuato il ministro, spiegando che particolare autonomia sarà conferita alle città metropolitane.

Saranno previsti meccanismi premiali e sanzioni automatiche: chi sfora i saldi non potrà assumere personale, si vedrà bloccare le spese non essenziali e inasprire il prelievo fiscale. Ci sarà comunque un fondo di perequazione, al quale contribuiranno anche le Regioni a statuto speciale, “per riallineare la capacità fiscale di ciascuna Regione e ridurre le disuguaglianze”.

Calderoli fa quindi autocritica a nome di governo e maggioranza sul decreto fiscale appena approvato in via definitiva in Senato. Invece di abolire l‘Ici, “una delle poche tasse che avevano un principio federalista”, per il ministro leghista sarebbe stato meglio intervenire su un‘altra tassa.

AN PER PRESIDENZIALISMO. LEGA: IN BOZZA VIOLANTE NON C’È

Intanto continuano le tensioni tra Lega e Alleanza nazionale, dopo lo scontro di ieri per le offese di Umberto Bossi all‘inno nazionale.

In un‘intervista alla testata francese Politique internationale il presidente della Camera Gianfranco Fini ha detto che per bilanciare il federalismo occorre rafforzare i poteri del capo dello Stato: “L‘elezione diretta del capo dello Stato può essere un fattore di bilanciamento al federalismo. L‘investitura popolare rafforza il ruolo di garanzia e di unità svolto dal presidente della Repubblica”, ha detto Fini.

Poco conciliante la risposta di Calderoli: “Quando ci si arriverà, vedremo. A gennaio si parte, la base è la bozza Violante e lì il semi-presidenzialismo non c’è”.

“Ora parliamo del federalismo fiscale, altra cosa sono le riforme costituzionali. E comunque davanti a un premier più forte serve un Parlamento più forte per il bilanciamento dei poteri”, ha aggiunto.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below