December 2, 2019 / 9:51 AM / 8 days ago

Arabia Saudita vuole che Opec+ aumenti tagli produzione a causa Ipo Aramco

DUBAI/LONDRA, 2 dicembre (Reuters) - L’Opec e i suoi alleati intendono aumentare i tagli alla produzione di petrolio e hanno sul piatto un accordo che valga almeno fino a giugno 2020, con l’Arabia Saudita che desidera sorprendere positivamente il mercato in vista della quotazione in borsa di Saudi Aramco, riferiscono due fonti vicine alla situazione.

L’accordo discusso dai membri Opec e da altri produttori, il cosiddetto Opec+, prevederebbe di tagliare la produzione giornaliera, già ridotta di 1,2 milioni di barili al giorno, di altri 400.000 barili. L’accordo attuale è operativo fino a marzo.

“Loro (i Sauditi) intendono sorprendere il mercato”, ha detto una delle fonti.

Secondo altre due fonti, l’ultima analisi dell’Opec, stilata dalla commissione economica dell’organizzazione, mostra un ampio eccesso di offerta e un incremento delle riserve nella prima metà del 2020, se non venissero effettuati ulteriori tagli.

Il principe Abdulaziz bin Salman si recherà a Vienna questa settimana per il suo primo vertice Opec come ministro dell’energia saudita.

Forte di una reputazione di duro negoziatore, il ministro intende far sì che i prezzi del petrolio rimangano sufficientemente elevati durante l’Ipo di Aramco, a detta delle fonti.

L’Ipo verrà prezzata il 5 dicembre, lo stesso giorno del vertice Opec a Vienna, mentre i negoziati del gruppo Opec+ avranno luogo il giorno seguente.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below